Alla scoperta del Giappone con Massimiliano Neri: il fascino Iki dell’Ukiyo-e

ARTICOLI CORRELATI
di Massimiliano Neri

  • 68
Dopo una settimana a Tokyo, eccomi a Kyoto. Nella parte antica della città, c’è Gion, un quartiere incantevole, dal fascino storico, dove sono conservati intatti monumenti e monasteri.

Questo quartiere nasce nel Medioevo come luogo di sosta e di riposo per i pellegrini. Vicino a questa zona della città sorge, infatti, il santuario Yasaka, che attrae da sempre centinaia di fedeli ogni anno. Nel tempo, pur conservando la sua storicità, è diventato un quartiere di intrattenimento, con molti locali e sale da tè, noto oggi anche come il Quartiere della Geisha.

A Gion, ho passato ore ad ammirare Ukiyo-e, una mia grande passione! Sono un collezionista e quindi scelgo con cura quelli da acquistare.
 

L’Ukiyo-e è una stampa artistica giapponese su carta, impressa con matrici in legno. La sua storia contempla due periodi: il periodo Edo (fine ’700-inizio ’800) e il periodo Meiji (fine ’800 - inizio ’900). Il periodo Edo fu essenzialmente un periodo di calma e costituì l’ambiente ideale per lo sviluppo dell'arte in questa forma commerciale, mentre il periodo Meiji fu caratterizzato da nuove influenze dovute all’apertura del Giappone all’Occidente.

La bellezza dell’Ukiyo-e è una delle espressioni artistiche del concetto estetico di IKI.
Sabato 10 Novembre 2018, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2018 17:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP