Festival Ravello, prima stagione invernale: ​
«Attrazione turistica per il territorio»

Giovedì 2 Dicembre 2021 di Emma Onorato
Presentazione della stagione invernale del Festival di Ravello

Dopo il successo registrato lo scorso luglio, si riaccendono i riflettori sulla città della musica: Ravello, che torna a sorprendere il suo pubblico con un festival che per la prima volta apre alla stagione invernale. Con Natale a Ravello, la Fondazione Ravello fa il suo ritorno all'Auditorium Oscar Niemeyer con tre eventi di alto profilo culturale: «Quest'anno abbiamo un programma di eccellenza che terrà conto dell'anniversario dantesco - che celebra i 700 anni dalla morte del sommo poeta - con due spettacoli dedicati alla Divina Commedia», espone il presidente della Fondazione Ravello, Diomede Falconio, che prosegue nella presentazione del festival dando massimo risalto al debutto del Concerto di Santo Stefano: «È un concerto di rilevanza internazionale con un'artista di primo ordine in campo mondiale, il soprano Lisette Oropesa, e sarà il primo di una serie di concerti che diventeranno una felice tradizione delle festività natalizie».

Video

Un festival diretto da Alessio Vlad e che annuncia il periodo natalizio; un evento, dove la musica dialoga con la parola. Così il noto artista, Alessandro Preziosi, è pronto ad omaggiare il Divin Poeta: «Credo che sia un'occasione unica, intrigante e interessante. Si celebrano i 700 anni di Dante, ma si celebra anche il valore della vita attraverso le parole che fino a prova contraria hanno un grande peso». Amore, dignità e verità, sono le tre parole chiave scelte da Preziosi su cui orbita lo spettacolo Nel nome di Dante. La lettura dei versi tratti dalla Divina Commedia, si fonderanno in perfetta armonia con il suono del sassofono di Stefano di Battista e il contrabbasso di Daniele Sorrentino.  L'Auditorium Oscar Niemeyer ospiterà anche il noto attore napoletano Tony Servillo - un'attore di fama internazionale, recentemente citato anche dal New York Times - che incanterà il suo pubblico con il monologo Le voci di Dante dello scrittore Giuseppe Montesano.    

Le date del Festival di Ravello da segnare in calendario questo mese sono sabato 11, domenica 19 e domenica 26 dicembre. La presentazione del Festival di Ravello - avvenuta nella Sala De Sanctis  di Palazzo Santa Lucia - oltre ad illustrare un ricco programma di attività culturali e di spettacolo, ha evidenziato come la mission del festival sia legata a un progetto di destagionalizzazione della proposta turistica, e che sceglie di abbracciare, per l'appunto, anche il periodo invernale. «Sarà un ulteriore elemento di attrazione turistica per il nostro territorio - commenta il presidente della Campania, Vincenzo De Luca -, e sarà un altro elemento di orgoglio per la Campania intera perché la produzione culturale che garantiamo nei nostri territori non ha paragone con nessun altra Regione d'Italia». Sulla stessa linea di De Luca, anche il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, che oltre a mettere in risalto l'aspetto culturale dell'evento - che annuncia di alto rilievo - sottolinea come questa occasione possa servire anche da attrattore turistico per la città di Ravello. Tiene infine a ricordare che si tratta della prima assoluta che Ravello propone per la stagione invernale: «È il primo anno, siamo ancora in un periodo particolare in cui la pandemia ci limita e ci costringe a tener presente le restrizioni che ne derivano, ma sicuramente è un debutto da tener presente anche per i prossimi anni», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA