Scaletta prima serata Sanremo 2022: ordine cantanti da Achille Lauro a Giusy Ferreri. Maneskin, Berrettini, Meduza ospiti

Martedì 1 Febbraio 2022
I Maneskin sul palco dell'Ariston

Scaletta prima serata Sanremo 2022 il 1° febbraio. Sarà Achille Lauro ad aprire la gara del Festival. È stata svelata la scaletta della prima serata della kermesse, al via questa sera, con l’ordine d’uscita dei primi 12 big (gli altri 13 si esibiranno domani). Ad aprire lo show saranno i Maneskin, che faranno un salto indietro nel tempo di un anno e torneranno a quando, lo scorso marzo, trionfarono al Festival con “Zitti e buoni”, prima del successo all’Eurovision, del boom negli Usa, dei Rolling Stones. Ma il primo ad esibirsi, tra i big, sarà Achille Lauro. Il 31enne cantante romano quest’anno torna al Festival per il quarto anno consecutivo, il terzo da artista in gara dopo “Rolls Royce” del 2019 e “Me ne frego” del 2020, con “Domenica”, che lo vede condividere il palco con lei sei coriste dell’Harlem Gospel Choir.

Sanremo, Elisa torna in gara dopo 21 anni: «La pandemia mia ha cambiata»

Dopo Lauro sarà la volta di un altro romano, Yuman, in gara con “Ora e qui”: è stato promosso tra i big dopo aver vinto lo scorso dicembre Sanremo Giovani. E poi Noemi, in gara con “Ti amo non lo so dire”, Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”, La Rappresentante di Lista con “Ciao ciao”, Michele Bravi con “Inverno dei fiori”, Massimo Ranieri con “Lettera di là dal mare”, Mahmood e Blanco – favoritissimi secondo gli scommettitori – con “Brividi”, la popstar spagnola Ana Mena con “Duecentomila ore”, Rkomi con “Insuperabile”. Tra gli ultimi ad esibirsi ci saranno Dargen D’Amico, in gara con “Dove si balla”, outsider che potrebbe sparigliare le previsioni degli scommettitori, e Giusy Ferreri, che canterà “Miele”. 

Scaletta Sanremo 2022, l'ordine (cliccando sulla canzone, testo e significato)

Sanremo 2022, Le Vibrazioni: "ci emozioneremo"

Dai Meduza a Raoul Bova e Berrettini: gli ospiti

Sono previsti poi i passaggi dei tre produttori Meduza, italianissimi ma conosciuti più negli Usa che nel loro paese d’origine (si esibiranno sulle note della hit “Tell It To My Heart”, accompagnati dal cantautore irlandese Hozier), del tennista Matteo Berrettini (reduce dagli Australian Open), Raoul Bova con Nino Frassica (per lanciare la nuova stagione di “Don Matteo”, la prima senza Terence Hill, con Bova nei panni del neo arrivato Don Massimo), Claudio Gioè. Orietta Berti e Fabio Rovazzi si collegheranno dalla Costa Toscana, ancorata in rada al porto di Sanremo: da lì si esibiranno anche Colapesce e Dimartino, sulle note della loro “Musica leggerissima” (hit dello scorso Festival). Attesa per Fiorello: lo showman ci sarà, ma è mistero su quello che combinerà sul palco dell’Ariston.

Sanremo al via, Ranieri e Morandi riecco gli eterni rivali: «Ma stavolta è giusto che vincano i giovani»

Sanremo 2022: Amadeus, Fiorello, Drusilla Foer, Checco Zalone e i Maneskin. Ecco tutti i protagonisti più attesi

I loro brani verranno votati, in maniera disgiunta, dalle tre componenti della giuria della stampa, tv, radio e web (che peseranno al 33% per carta stampa e tv, 33% per il web, 34% per le radio) e si avrà così la prima classifica del festival. «Marcato a uomo» da mesi, all'Ariston tornerà Fiorello, per due o forse tre momenti di spettacolo in cui coinvolgerà l'amico Amadeus e farà sponda con il pubblico, tornato a riempire il teatro. E chissà che non si misuri in qualche «scambio» anche con Berrettini, appena salito al sesto posto del ranking Atp.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio, 06:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA