Le barche campane delle Universiadi
protagoniste agli italiani di Gargnano

Mercoledì 29 Settembre 2021 di Gianluca Agata
Le barche dell'Universiade napoletana

Nello scorso week end è andato in scena a  Gargnano (BS) sponda lombarda del Lago di Garda il I Campionato Italiano del nuovo monotipo inglese RS21. Tre giorni di regata, otto  prove disputate, 15 team partecipanti ed uno spettacolo interessante e coinvolgente  messo in atto dalla nuova Associazione di classe con l’organizzazione  del Circolo Vela Gargnano . Per la V Zona è stata l’occasione per riprendere l’attività sportiva  con la  preziosa dotazione di attrezzature a servizio dello sport velico campano, costituita dalla flotta di 8 barche modello RS21 acquistate dalla Regione Campania per l’Universiade del 2019 e gestite dall’ottobre 2019 dalla stessa V ZONA FIV.

A vincere questa prima edizione l’imbarcazione  “Caipirinha” condotta da Martin Reintjes della Fraglia Vela Desenzano con il suo Dream Team composto dai titolati lacustri Francesco Rubagotti e Andrea Felci (Garda e Sebino rappresentati alla pari), più il navigatore oceanico del Giro del Mondo, il triestino alberto Bolzan.
E’il caso di dire che la Regione , oltre a dotare il territorio  di qualcosa di unico nel suo genere, ha anticipato di ben 2 anni la tendenza del mercato delle cosiddette sport boat, come sono appunto definite le imbarcazioni in questione.
Questo circuito di regate ha visto la FIV Campania  coordinare un progetto che ha coinvolto tutti i circoli campani, raccogliendo la partecipazione di tre sodalizi che hanno accettato di partecipare ad un programma mirato di allenamento in previsione della partecipazione agli eventi nazionali.
Tre equipaggi che nell’ultimo mese hanno navigato nelle acque di Torre del Greco, dove sorge il Centro Federale presso la Torre dei Molini Marzoli, con il Circolo del Remo e della Vela Italia, il Reale Yacht Club Canottieri Savoia ed il Circolo Nautico Torre del Greco pronti a fornire nuove esperienze ai propri atleti.
Alla fine del campionato di Gargnano la Vela Campana ha piazzato due equipaggi nella parte alta  della classifica, ben figurando nella categoria dei non professionisti, con tanto di medaglia di bronzo per i giovanissimi atleti del Circolo del Remo e della Vela Italia (tutti Under 19) ed il quinto posto dell’equipaggio del Reale Yacht Club Canottieri Savoia.
Per il Circolo del Remo e della Vela Italia un equipaggio d’eccezione composto da Flavio Fabbrini, dai campioni italiani 420 Federico e Riccardo Figlia di Granara e da Salvatore Peluso Gaglione .
Per il Reale Yacht Club Canottieri Savoia in equipaggio Valerio Mereghini, Mario Prodigo, Fabio Caldeo e Alessandro  Moscariello.
La prossima tappa del circuito sarà sempre sul Garda a Malcesine, dove si terrà il  Campionato Europeo  dal 20 al 23 ottobre p.v. e dove gli equipaggi campani ancora una volta spiegheranno le loro vele con il simbolo della  Regione Campania : un chiaro e forte  segnale degli  effetti positivi di lungo termine dell’Universiade per lo sport campano ed il territorio - ha dichiarato il Presidente della V ZONA Francesco Lo Schiavo - ,  pronto a condividere un protocollo di intesa con la Regione Campania e l’Agenzia Regionale per lo Sport e l’Universiade ,quale strumento attuativo di una comune visione di programmazione sportiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA