Posillipo, il mancino Abramson: «
Napoli ha superato ogni mia aspettativa»

Giovedì 27 Gennaio 2022 di Diego Scarpitti
Tyler Abramson

La seduta con il preparatore Alessandro Fusco è terminata. Palestra, allenamenti specifici, e poi la consueta sessione in piscina. Al termine della quale la foto con il presidente del Circolo Nautico Posillipo, Filippo Parisio, insieme all’attaccante di Kotor, Nikola Radonjic. Respira l’aria di Napoli l’americano Tyler Abramson e sorride. Indossa il costume rossoverde, logato B-personal.

«La città è veramente stupenda ed adoro vivere qua. I miei compagni sono straordinari. Tutti sono grandi professionisti e lavorano duro, li rispetto moltissimo», spiega il player californiano, esternando le sue considerazioni su Partenope e capitan Paride Saccoia e soci. Dopo Chris Humbert, Chancellor Ramirez, Max Irving, il pallanuotista di Orinda è il quarto americano del Posillipo. «E’ la mia prima esperienza fuori dagli Stati Uniti», ammette Tyler, medaglia d’argento alle Universiadi 2019.

«Sono sicuro di aiutare la squadra a vincere partite. Ho studiato tantissimo la pallanuoto italiana nelle ultime settimane. Ho imparato il sistema di gioco e come dovrà essere la nostra difesa», ammette il mancino a stelle e strisce al servizio del gruppo allenato da Roberto Brancaccio. Salterà la super sfida contro i campioni d’Italia del Brescia sabato 29 gennaio (ore 15.30) alla Scandone, recupero della 12esima giornata di campionato.

«Filip Filipovic è il mio giocatore preferito», afferma Abramson, che vede in Gergo Zalanki, Marton Vamos e Dusan Mandic i suoi idoli clorati. «Sono tutti straordinari, li ho sempre guardati cercando di imparare il più possibile da loro», riferisce convinto il classe 1998. Salvezza obiettivo stagionale, da raggiungere possibilmente quanto prima. Non dovrebbe variare il format della serie A1 ma si attende l’ufficialità della Fin. Il Covid-19 ha rimescolato nuovamente le carte e scompaginato gli impegni internazionali del Settebello di Sandro Campagna e del Setterosa di Carlo Silipo.

«Oltre alla pallanuoto mi piace sciare e giocare a golf con la mia famiglia, fare surf ed immersioni subacquee». Elenca i suoi hobby e ricorda. «Mio padre giocava a waterpolo, mia mamma nuota». Naturalmente Tyler usa Instagram. «Non vedo l’ora di scendere in vasca con la calottina del Posillipo», conclude. Si dice già pronto per il derby con la Rari Nantes Salerno. «Napoli ha superato ogni mia aspettativa».  Benvenuto nella Grande Bellezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA