Vienna, Sonego non si ferma più:
battuto anche Evans, domani finale

Sabato 31 Ottobre 2020
Vienna, Sonego non si ferma più: battuto anche Evans, domani finale contro Rublev

Inarrestabile Lorenzo Sonego. Con un’altra prestazione maiuscola il piemontese centra la finale dell’Erste Bank Open, ATP 500 - l’ultimo di questo 2020 - dotato di un montepremi di 1.409.510 euro, che si sta avviando alla conclusione sul veloce indoor di Vienna.

In semifinale il 25enne torinese, n.42 ATP, ripescato in tabellone come lucky loser, protagonista nei quarti della clamorosa eliminazione di Novak Djokovic (che mai aveva perso un match due set su tre conquistando così pochi game), diventando il sesto italiano nell’Era Open a battere un numero uno del mondo, ha sconfitto 6-3 6-4, in un’ora e venti minuti di partita, il britannico Daniel Evans, n.33 Atp, mai affrontato prima in carriera.

Domani Sonego si giocherà il titolo con Andrey Rublev. Nella semifinale della parte bassa del tabellone il russo, n.8 del ranking e 5 del seeding, ha superato il sudafricano Kevin Anderson, n.111 Atp, in gara con il ranking protetto, ritiratosi sul punteggio di 6-4 4-1 per il 23enne moscovita, dopo poco più di un’ora di partita, a causa di un risentimento alla coscia destra manifestatosi all’inizio del secondo set, sull’1-0 15-0 per il Rublev).

Il russo si è aggiudicato in due se l’unico precedente, disputato negli ottavi del challenger di Cortina (veloce indoor) nel 2016.

Ultimo aggiornamento: 21:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA