Napoli fa festa con l'Italseven
nel meeting promosso dall'Amatori

Sabato 18 Gennaio 2020 di Diego Scarpitti
Nazionali
Incanto. Il mega cerchio a centrocampo con le scuole del circondario (Pirandello-Svevo, Belvedere e Viale delle Acacie, Giacinto Diano e Alpi-Levi) e le Nazionali seven di Italia, Spagna e Germania certificano il successo della manifestazione internazionale al Villaggio del Rugby, promossa dall’Amatori Napoli per il secondo anno consecutivo. Cori e canti di gioia, foto di rito, autografi, selfie, abbracci e sorrisi, tifo appassionato sugli spalti e ben oltre 500 studenti accompagnati dai rispettivi professori hanno seguito con ammirazione e vivo interesse le avvincenti gare sul rettangolo verde a Bagnoli.
 
 

 
Dopo la sfida contro la Francia campione del mondo under 20, ben 11 incontri disputati in due giorni: sei vittorie della Germania, due affermazioni per azzurri e furie rosse, un pareggio tra iberici e teutonici (nelle foto di Stefania de Rosa). Ritmi incalzanti e modalità di gioco che entusiasmano e rendono facilmente percepibile l’evolversi delle partite anche a chi si è avvicinato per la prima volta alla palla ovale.
 
Immagine positiva. «Motivo di crescita e di orgoglio. Napoli meritava questa vetrina dopo le Universiadi 2019 e il Five Nations dello scorso febbraio. Il nostro un resort a cinque stelle per il rugby. Quanti vengono nella nostra struttura restano estasiati, trovano un contesto ottimale, beneficiano di una cornice unica e di condizioni climatiche favorevoli. Il confronto utile con realtà già collaudate consente lo sviluppo del movimento napoletano e campano», afferma soddisfatto Diego D’Orazio, presidente dell’Amatori Napoli. Il rilancio del rugby passa anche dal rinnovato impianto di Boscotrecase, gestito dell’Amatori Torre del Greco, che ha ospitato gli allenamenti delle compagini intervenute all’ombra del Vesuvio.

Passione condivisa. Rugbymania made in Naples. Esplode l’interesse per una disciplina che in città sta allargando orizzonti e confini, avvicinando un numero sempre più consistente di ragazzini, che vedono nel Villaggio dell’Amatori una vera oasi felice, dove poter praticare sport divertendosi e in sicurezza. C’è un Sud che vola e non intende interrompere i propri sogni. Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA