La Gevi Napoli non si ferma più:
blitz a Trapani con super Roderick

Domenica 3 Novembre 2019 di Stefano Prestisimone
Tre partite tre vittorie. Il nuovo volto della Gevi supervincente è quello di Pino Sacripanti, che ha trasformato quello che pareva (ma non era) un brutto anatroccolo in un cigno. Ma è anche quello di Terrence Roderick, che a Trapani ha letteralmente trascinato la squadra alla vittoria (75-83) su uno dei parquert più difficili dell'intera A2. Per il fenomeno di Philadelphia alla fine 28 punti con 8/12 da due, 1/2 da tre, 9/12 dalla lunetta, 4 rimbalzi, 5 assist e 1 stoppata fondamentale per 32 di valutazione. Immarcabile. Eccellente Sandri, percentuale semi immacolata e 19 punti, ottimo Spizzichini sopratutto a rimbalzo (10), bene capitan Guarino tenuto 20 minuti in campo dal coach e ripagato ampiamente anche in difesa, positivo Sherrod. Dopo 3 sconfitte, il cammino della Gevi dall’arrivo di Sacripanti è immacolato e oggi davvero non sembrano esserci limiti per questo gruppo che continua a scalare la classifica. E ora domenica prossima c’è un big match contro Treviglio a Fuorigrotta.

«Sono contento di questa prestigiosa vittoria su un campo difficile, dove per lunghi tratti abbiamo espresso una buona pallacanestro. Affrontavamo un avversario di tutto rispetto ed infatti non mi ha meravigliato il loro rientro in gara nel finale, nonostante l’ampio margine guadagnato a cavallo tra terzo e quarto quarto. Questa sera abbiamo ruotato poco i nostri uomini per un andamento particolare della gara, era una partita forse non adatta ai giovani, abbiamo fatto affidamento sui nostri giocatori esperti. Sono arrivati punti importanti prima da Sandri, poi da Spizzichini, in seguito anche da Roderick. Monaldi ha realizzato un canestro fondamentale, mentre Guarino ha fatto un lavoro difensivo importantissimo. Abbiamo cambiato tanto, abbiamo ripreso un livello difensivo che prima non avevamo. C’era bisogno di liberare la mente da un punto di vista tecnico-tattico, semplificando i compiti di ognuno. Adesso avremo una settimana intera a nostra disposizione, cercheremo di lavorare per avere qualche soluzione in più in attacco». © RIPRODUZIONE RISERVATA