Turchia-Italia 0-3, Napoli esulta
con i gol di Immobile e Insigne

Sabato 12 Giugno 2021 di Delia Paciello
Turchia-Italia 0-3, Napoli esulta con i gol di Immobile e Insigne

Emozioni. Quelle che la maglia azzurra sa regalare unendo per l’occasione l’Italia sotto un sogno. Quel batticuore cominciato con lo spettacolo dell’Olimpico, i fuochi, la musica, e i tifosi finalmente tornati sugli spalti per un avvio alla normalità. E poi il rigore negato, l’autogol di Demiral, e ancora i gol di due napoletani, Immobile e Insigne, carichi di orgoglio. E quella stravagante esultanza spiegata nel post gara: «Porca puttena», in omaggio a Lino Banfi che li aveva incoraggiati con un messaggio prima del match. Una frase che ha fatto sorridere il web, super scatenato dopo la vittoria. E allora si può sorridere anche sul rigore negato: «Saranno turchi ottomani, perché per avere un rigore non basta il tocco di una mano, l’arbitro ne voleva otto contemporaneamente». E c’è persino chi vede la gara sportiva fra Italia e Turchia una vera e propria sfida fra due mondi e culture diverse: «Ricordiamo che stasera affrontiamo quelli che hanno avuto la capacità di inventare il bagno più scomodo e antigienico della storia, stasera è in ballo una lotta di civiltà». 

Intanto dalle parti di Napoli qualcuno alza la testa: «Forza uagliù, portate avanti il nome della nostra città», urlano ai due goleador. Ma ai piedi del Vesuvio molti non dimenticano quel Napoli-Verona di fine stagione, e resta ancora l’amaro in bocca: «Guarda Lorenzo che carica, poi si gioca la Champions per la sua città e non scende in campo». E così tanti napoletani neanche la guardano la nazionale, o almeno così dicono. Ma poi il richiamo del calcio si fa sentire un po’ ovunque tanto che su Fb si aggiorna la propria posizione attuale: «Fine del lavoro come virologo. Inizio del lavoro come allenatore della nazionale», si scherza in alcuni meme che stanno facendo il giro del mondo.

 

D’altro canto se insieme ai napoletani anche Spinazzola si è distinto per la grinta in campo mandando fuori giri per tutta la gara le maglie rosse in difesa e facendosi trovare pronto all’occorrenza a trasformarsi nell’esterno a sinistra più alto, i dubbi più grandi dei fantallenatori sulle scelte di Mancini ricadono su Bernardeschi: «Allora Federico ha rinunciato al sussidio»; «Mantengo basso profilo: la mia massima aspirazione per questi Europei è capire il senso della convocazione di Bernardeschi», scherzano in tanti. Per non parlare di chi identifica ogni giocatore con un supereroe: «Super Immobile, Bat Berardi, Flash Insigne, Posaman Bernardeschi»

Nessuna preoccupazione invece per Donnarumma, che dopo aver reso nota la nuova destinazione invece di stare in campo sarebbe potuto andare tranquillamente a sorseggiare un drink senza mettere in pericolo i suoi compagni. Anzi: «La partita è finita, ma i turchi si stanno ancora difendendo», punge qualcuno.

E allora si continua a sognare: «Il kebab ce lo siamo mangiati. Mo ‘na bella fetta di Emmental». E allora ci si augura buon appetito, aspettando Italia-Svizzera.

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 08:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA