Benvento, calano i contagi:
ora sono 5 i positivi, 9 con lo staff

Lunedì 10 Gennaio 2022 di Luigi Trusio
Benvento, calano i contagi: ora sono 5 i positivi, 9 con lo staff

Buone notizie in casa Benevento. Come ampiamente previsto, ieri si è negativizzato un altro calciatore, quello che era risultato il secondo ad infettarsi in ordine cronologico, colpito dal virus tra il 26 e 27 dicembre scorsi. Per questa ragione non era ancora rientrato nel Sannio ma era rimasto in quarantena domiciliare presso la città d'origine. Oggi sarà a Benevento per la visita d'idoneità e da domani potrà unirsi al gruppo dei compagni. Oltre a lui c'è un secondo atleta a essere risultato negativo, però in questo caso al tampone rapido. Oggi si sottoporrà a molecolare e se la guarigione dovesse essere confermata, potrà fare anche lui ritorno a Benevento.

I giocatori contagiati scendono a 5 (oggi potrebbero diventare 4), cui vanno aggiunti i 2 membri dello staff di Caserta, il collaboratore tecnico esterno e il componente della struttura societaria per un totale di 9. Ieri niente tamponi di squadra per chiusura domenicale della struttura che supporta il Benevento nei test, si riprenderà questa mattina con il solito ciclo di esami molecolari prima della seduta odierna. I giallorossi, tuttavia, si sono allenati regolarmente ieri con l'ausilio di alcuni giovani della Primavera per sostituire numericamente gli assenti per Covid. Tra gli aggregati gli attaccanti Umile e Malva, il centrocampista Sena, il difensore Galletti.

Benevento, il Covid frena: si spera di recuperare due dei 5 contagiati

Osservato speciale Giacomo Calò che dovrà sostituire lo squalificato Mattia Viviani giovedì contro il Monza. Caserta è orientato ad affidare a lui le chiavi del centrocampo nella sfida con i brianzoli. Il Benevento resta in stand by sul mercato visto che ora è concentrato sugli impegni ravvicinati con Monza e Spal. L'unica novità è che anche il Brescia si è aggiunto alla lista di pretendenti per Moncini. Il centravanti è stimato da Inzaghi anche se il primo obiettivo delle rondinelle è l'ex viola Babacar. Foggia tiene sempre monitorati Torregrossa e Farias, oltre a Forte e Mancuso. Per la difesa Adorni ma non solo.

La società ha intanto riaperto la prevendita per la partita di giovedì con il Monza: ha avuto garanzie dalla Lega di B che per i recuperi con titoli già emessi non verrà presa alcuna decisione in merito alla soglia dei 5mila spettatori come ha fatto la Serie A. Da questa mattina alle 10 sarà possibile acquistare i tagliandi per tutti i settori, anche se Tribuna Superiore Coperta e Tribuna Vip sono da tempo sold out. I biglietti già venduti sono 5200, si punta ad arrivare a quota 6mila con l'incremento di Distinti e Curva. Prezzi stracciati, identici a quelli stabiliti per il match inizialmente programmato il 18 dicembre: supersconti per tutti, dagli under 12 agli over 65, dalla fascia 13/25 anni alle donne fino ai residenti in provincia. Si attendono intanto specifiche sul decreto che obbligherà tutti i lavoratori, calciatori e giornalisti compresi, ad essere vaccinati per poter operare dal primo febbraio. Il regolamento attualmente in vigore, infatti, lascia spazio ad alcune interpretazioni: servirebbe dunque una nuova disposizione per evitare possibili cause da parte dei giocatori che non sono disposti a sottoporsi al vaccino. Quel che è certo è che in programma c'è l'ampliamento della platea dei lavoratori obbligati a vaccinarsi per lavorare. Il mondo del calcio attende che l'obbligo di vaccino sia esteso a tutti i lavoratori o indirizzato ancora di più ad atleti professionisti e chiunque svolga un lavoro nello stesso luogo. Ad oggi, infatti, se un calciatore decidesse di rivolgersi ad un tribunale, con il decreto in vigore, vincerebbe sicuramente il contenzioso. Sarebbe infatti fin troppo facile dimostrare che altre categorie di lavoratori accedano nello stesso luogo senza essere vaccinati. In qualunque modo dovesse finire, il Benevento può dormire sonni tranquilli, visto che in organico non ci sono calciatori no-vax, ma, come già spiegato nei giorni scorsi, tutti sono vaccinati con seconda o (nella maggior parte dei casi) terza dose. Un solo calciatore della rosa non è ancora vaccinato, ma solo perché ha contratto il Covid ad inizio agosto e per la legge italiana è da considerare immune fino a quando non saranno trascorsi sei mesi dalla guarigione.

Proseguono i movimenti degli ex che vedono interessati anche atleti cresciuti nel settore giovanile giallorosso. Riparte dall'Eccellenza, a 39 anni suonati (ne compie 40 il 23 maggio) anche l'ex capitano giallorosso Emanuele D'Anna, esterno destro che si è appena accasato al Città di Avellino (girone A con Cervinara e Forza e Coraggio). Finisce in Eccellenza anche il terzino destro Arturo Onda, classe 2002: dopo le esperienze in D con Acireale e Cattolica si trasferisce alla Frattese 1928 (girone B). Il mediano 2002 Costantino Pietroluongo, primo semestre alla Nocerina, indosserà la maglia del Nola (Serie D, girone H).

© RIPRODUZIONE RISERVATA