Turris, la carica di Fabiano:
«Ad Avellino venderemo cara la pelle»

Martedì 27 Ottobre 2020 di Raffaella Ascione

Seduta di rifinitura al Liguori per la Turris, poi partita alla volta del ritiro irpino in vista del recupero – della prima di campionato – di domani contro l’Avellino. Secondo derby consecutivo per i corallini, reduci dalla batosta interna contro la Paganese; in programma per domenica c'è invece la gara del Pinto contro la Casertana.
Il fischio d’inizio al Partenio Lombardi è intanto slittato – su disposizione della Lega – alle ore 17.30, a causa di una positività riscontrata nel gruppo squadra irpino. 

«La sconfitta contro la Paganese – rassicura intanto mister Fabiano – fa parte del passato e sul passato si costruisce la forza di una squadra. Domani affronteremo una squadra fortissima ma garantisco che venderemo cara la pelle. Cosa è cambiato rispetto al 27 settembre? L’Avellino era già una certezza allora ed a maggior ragione lo è adesso. Quanto a noi, proveremo a sorprendere ancora».

Contro i lupi di Braglia non saranno arruolabili per regolamento Tascone, Lame e Barone, tesserati successivamente al 27 settembre; indisponibili anche Alma, Brandi, D'Alessandro, Salazaro, D'Oriano e Giordano. 
Venti i calciatori convocati da mister Fabiano:

Portieri: Abagnale, Lonoce.

Difensori: D'Ignazio, Di Nunzio, Esempio, Lorenzini, Loreto, Rainone.

Centrocampisti: Da Dalt, Esposito, R. Fabiano, Franco, Marchese, Romano, Signorelli.

Attaccanti: Giannone, Longo, Pandolfi, Persano, Sandomenico.

Nel frattempo, fa sapere il club, il nuovo ciclo di tamponi cui si è sottoposto il gruppo squadra, insieme a staff tecnico e  dirigenti, non ha evidenziato nuovi casi di positività al Covid-19.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA