L'agente di Koulibaly: «Ecco perchè non arriverà nessuno a gennaio»

Mercoledì 31 Gennaio 2018 di Delia Paciello
L'agente di Koulibaly: «Ecco perchè non arriverà nessuno a gennaio»

«La rosa del Napoli è già troppo forte, i calciatori hanno paura ad accettare perché hanno timore di restare in panchina», è così che la vede Bruno Satin, l’agente di Kalidou Koulibaly. A meno che non arrivino nuovi colpi di scena, a questo punto è infatti probabile che il complicato mercato azzurro si concluda con un nulla di fatto: accordi per l’estate e qualche arrivo di prospettiva. Fino a fine stagione dunque si dovrà continuare a puntare sulle forze degli stessi ragazzi che già ad agosto si sono stretti attorno a un obiettivo, e che con spirito di sacrificio e maturità cercheranno fino alla fine con tutte le loro forze di perseguire per regalare un sogno alla gente del San Paolo. D’altronde non è facile per nessun giocatore inserirsi fra le intese perfette di una squadra che fa della conoscenza reciproca e della complicità un punto di forza: «Un calciatore che arriva alla corte di Sarri deve metabolizzare bene tutti i meccanismi prima di pretendere di giocare tutti i 90 minuti – continua il procuratore ai microfoni di Rmc -. Questa cosa fa spavento. È il caso di Verdi, condizionato un po’ per il modulo e un po’ perché il mister avrebbe aspettato prima di metterlo in campo da titolare. Non credo che possa arrivare qualche grande nome in questa finestra di mercato».

Resta comunque quel sogno pronto ad uscire dal cassetto per diventare realtà. In fondo questa squadra anche senza innesti ha grandi potenzialità: «Sarri ci ha messo tanto di suo, c’è voglia di vincere lo scudetto e tutto il gruppo dà il massimo per arrivare al grande traguardo». E anche il suo assistito vive un momento d’oro: «Kalidou sta attraversando un periodo molto positivo, così come tutti i suoi compagni. Il Napoli è in vetta alla classifica, vuol dire che può arrivare fino in fondo alla stagione in questa posizione». Ci sono le basi perché tutto questo non resti solo una speranza; d’altronde è l’unione che la forza: «Sono tutti importanti in questa squadra, Kalidou è un vero pilastro per questo Napoli. Ma è la forza collettiva a fare la differenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA