Le strade di Imola si illuminano con le parole di Ayrton Senna

Venerdì 30 Ottobre 2020
Video

Imola illuminata con le parole di Ayrton Senna in vista del Gran Premio di F1 In occasione del ritorno a Imola (Bologna) del Gran Premio di Formula Uno (1° novembre) dopo 14 anni di assenza, e fino a tutto il periodo natalizio, il Comune ha deciso di illuminare alcune strade della città romagnola con due degli aforismi più famosi dell'indimenticato campione brasiliano, morto in un incidente a Imola il 1° maggio 1994 causato da un guasto al piantone della sua vettura. La scelta è stata condivisa dal Comune con Viviane e Bruno Senna, rispettivamente sorella e nipote del pilota. «Al termine del periodo natalizio le luminarie, come successo già a Bologna - ha spiegato l'assessore all'Autodromo e al Turismo, Elena Penazzi - saranno poste in vendita e il ricavato devoluto in beneficenza ad associazioni non profit del territorio». Per il sindaco Marco Panieri, «illuminare Imola con le frasi di Ayrton Senna, in questo momento così delicato a causa del Covid-19 è un gesto che ci fa guardare al futuro con speranza, ridando lustro e decoro alla città». Le due frasi scelte sono: «I ricchi non possono vivere su un'isola circondata da un oceano di povertà. Noi respiriamo tutti la stessa aria, bisogna dare a tutti una possibilità». E ancora: «Se una persona non ha più sogni non ha più alcuna ragione per vivere. Sognare è necessario. Anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita». Oltre alle due frasi, saranno anche installate sotto i voltoni dell'orologio due riproduzioni luminose della Ferrari F.1. Alla cerimonia di accensione ha partecipato la giunta comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA