Colpo in villa, smurata la cassaforte. Il proprietario si sveglia: minacciato da tre banditi

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Manlio Biancone
Colpo in villa, smurata la cassaforte. Il proprietario si sveglia: minacciato da tre banditi

Colpo in villa, i ladri tagliano la cassaforte e minacciano il proprietario che cerca di fermarli mentre sono in fuga. È successo l’altra notte ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, quando dei malviventi, ben organizzati e che probabilmente avevano scelto con cura il loro obiettivo, si sono presentati in una villa a Paterno. Qui approfittando di una finestra sul retro sono entrati e hanno messo tutto a soqquadro. Armadi, cassetti, contenitori: tutto rovesciato a terra in cerca di denaro e gioielli. Finchè hanno trovato la cassaforte a muro e l’hanno divelta mentre il proprietario dormiva nel grottino. L’hanno presa e sono scappati. L’uomo è stato svegliato dal trambusto e è salito al piano superiore dove i malviventi lo hanno invitato a tornare indietro minacciandolo con un oggetto. E quindi i militari non escludono che si sia trattato di una rapina.

I ladri tentano il blitz nella galleria d'arte, i vigilantes sventano il furto

«E’ stato un colpo compiuto da professionisti» precisa un vicino. Da indiscrezioni sembra che la banda fosse composta da tre giovani, a viso scoperto, con accento straniero che sicuramente prima di mettere a segno il colpo hanno studiato la zona e la villa e il movimento delle persone che l’abitavano Sembra che la zona già altre volte sia stata centro di raid furtivi e i ladri sono tornati approfittando del caldo intenso di questi giorni e in molte abitazioni si dorme con le finestre aperte. Un furto, quello realizzato in questa zona , messo a segno a notte fonda e che probabilmente ha impegnato i malviventi per diverse ore, approfittando che il proprietario dormiva nel seminterrato, hanno potuto agire indisturbati. Sono entrati da una finestra e dopo aver trovato la cassaforte l’hanno estratta dal muro e portata via. Una cassaforte di piccole dimensione e non molto pesante e per questo per fare prima i ladri non si sono attardati ad aprirla sul posto.

Pescara, furto al palazzetto dello sport: baby giocatori derubati, il bottino è di appena 15 euro

Il valore della refurtiva? E’ ancora in corso di quantificazione ma tra somme di denaro e gioielli, il furto dovrebbe ammontare a circa 20mila euro. Sul posto, dopo la denuncia dell’interessato, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Avezzano che stanno svolgendo le indagini per arrivare ad individuare la banda, sono state anche rilevate alcune impronte digitali e rinvenuti alcuni oggetti utilizzati per il colpo. Saranno visionate anche le immagini delle telecamere poste nelle abitazioni vicine per vedere se ci sono immagini utili ai fini delle indagini. I malviventi non erano travisati e questo lascia pensare che non sono del posto e sono arrivati in zona da altri centri, magari dalla vicina Roma. Ora è scattato l'allarme tra i residenti della zona dopo il furto dell'altra notte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA