CORONAVIRUS

Coronavirus, ottavo morto nella casa di riposo di Lanciano: la Procura apre un'inchiesta

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Walter Berghella
Coronavirus, ottavo morto nella casa di riposo di Lanciano: la Procura apre un'inchiesta

Il procuratore capo di Lanciano, Mirvana Di Serio, ha aperto un’inchiesta contro ignoti sui contagi da Coronavirus, ben 98, nella casa religiosa anziani Antoniano dove ieri si è registrato l’ottavo decesso. Si tratta del pensionato T.C., 90 anni, di Lanciano, ricoverato a Chieti per patologie pregresse e aggravate dal virus contratto. Il procuratore Di Serio conferma: «Ci sono fascicoli d’indagine. L’attenzione è massima».

Oltre all’Antoniano si indaga sui 10 decessi nella prima fase covid ad Atessa, al centro anziani Santa Maria, e sulla gestione pandemica all’ospedale Renzetti di Lanciano dove ci sono stati 10 pazienti deceduti e 35 tra medici, infermieri e degenti infetti e 4 reparti chiusi e sanificati. «Continuiamo a lavorare sull’intero quadro sanitario» chiude la Di Serio.

Sul caso Antoniano già a settembre si era registrato un grido di allarme lanciato dal direttore sanitario Evandro Tascione che a Prefettura e Asl aveva chiesto l’invio di personale visto che su 18 operatori Oss il numero è crollato a 6. E man mano pure meno infermieri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA