Covid: vaccini, ancora tensioni
per le file sotto la pioggia

Sabato 27 Novembre 2021 di Antonello Plati
Covid: vaccini, ancora tensioni per le file sotto la pioggia

Vaccini, un'altra giornata di passione. La riapertura, pomeridiana, dell'hub di Atripalda ha prodotto subito file significative all'ingresso, peraltro sotto la pioggia. L'esasperazione degli utenti ha provocato qualche disordine, tanto che nel tardo pomeriggio si è reso necessario l'intervento dei carabinieri.
Intanto, dopo gli appelli dei sindaci irpini e la denuncia di Federconsumatori, anche il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia (M5s), si rivolge all'Asl. Ma a differenza degli altri sostenitori della proposta, lui confida nell'azione della manager Maria Morgante. Dice: «È di tutta evidenza che bisogna riattivare i centri vaccinali nel più breve tempo possibile. Ben venga l'attività dei sindaci. E sono sicuro che la manager Morgante si attiverà». Poi, più in generale, aggiunge: «Dobbiamo anche dire che l'Irpinia ha risposto bene e i cittadini in maniera egregia».
Ieri, dunque, con l'apertura part-time (dalle 8 alle 14), nel centro vaccinale di Avellino (quello nel quale si sono registrati i maggiori disagi nei giorni scorsi) ad Avellino, contrariamente ad Atripaldam è filato tutto liscio o quasi, Le file, quelle sì, ci sono state e pure qualche assembramento di troppo dovuto alle forti piogge che hanno costretto tutti i cittadini a rifugiarsi all'interno dell'atrio del palazzetto dello sport. A fine mattinata, quasi 400 le dosi somministrate (in giornata, il dato ufficiale) per la maggior parte terze dosi. La prossima settimana si riparte anche a Mercogliano, ancora nella piscina: cancelli aperti dalle 8 alle 14.

Si diceva delle proteste. Il responsabile provinciale di Federconsumatori Fiorentino Lieto ha definito «disastroso» lo spettacolo «offerto dal centro di vaccinazione del Pala Del Mauro di Avellino, organizzato dall'Asl di Avellino», annunciando la richiesta di una convocazione del prefetto Paola Spena per dirimere la questione. Entrando nel merito di quanto successo da lunedì scorso nella struttura di via Zoccolari sono saltate tutte le misure previste dai protocolli anticovid. Ma anche «mancanza di rispetto per il cittadino-utente; scarsissima considerazione per gli anziani e per i diversamente abili; e per tutti coloro che siano stati mossi dal bisogno di vaccinarsi per la loro sicurezza e per senso di responsabilità nei confronti del prossimo». I sindaci hanno scritto a Morgante per sollecitare la riapertura degli hub di riferimento (al momento ne sono attivi una decina a rotazione sui 22 disponibili). Marco Marandino, fascia di Sant'Angelo dei Lombardi e presidente del comitato dei sindaci Asl, chiede «il rapido ripristino di tutti i centri vaccinali in Irpinia». Il sindaco di Monteforte Irpino, Costantino Giordano, dice «basta al pellegrinaggio fuori comune per potersi vaccinare». Gli fa eco Rizieri Buonopane (Montella): «Ho chiesto All'Asl di verificare la possibilità di fissare più giorni di apertura del nostro centro vaccinale».

Video

Oggi sono aperte solo le sedi di Atripalda (dalle 8 alle 14), Avellino (dalle 8 alle 20), Ariano Irpino (8-20), Cervinara (14-20), Grottaminarda (14-20), Mirabella Eclano (8-14), Montella (14-20), Montoro (14-20), Moschiano (8-14) e Mugnano del Cardinale (14-20). Dopo la pausa domenicale, lunedì si riprende con Avellino (dalle 8 alle 20), Ariano Irpino (8-20), Cervinara (14-20), Grottaminarda (14-20), Lioni (14-20), Mirabella Eclano (8-14), Montefalcione (14-20), Mugnano del Cardinale (14-20) e Solofra (14-20). Martedì: Avellino (8-20), Ariano Irpino (8-20), Bisaccia (14-20), Cervinara (14-20), Grottaminarda (14-20), Montella (14-20), Mugnano del Cardinale (8-20) e Solofra (14-20). Mercoledì: Avellino (8-20), Ariano Irpino (8-20), Grottaminarda (14-20), Mercogliano (8-14), Montefalcione (8-14), Montemarano (8-14), Montoro (14-20) e Mugnano del Cardinale (14-20). È possibile accedere ai centri attivi, senza prenotazione, per la somministrazione della prima dose, della terza dose addizionale per i soggetti trapiantati e immunocompromessi e della terza dose booster per tutti i cittadini che abbiamo completato il ciclo vaccinale primario da almeno 5 mesi a partire dai 18 anni. Intanto, nella giornata giovedì sono state somministrate 2mila 102 dosi di vaccino. Così suddivise: 245 a Mirabella Eclano, 770 ad Avellino, 245 ad Ariano Irpino, 150 a Cervinara, 256 a Grottaminarda, 157 a Bisaccia, 247 a Lioni, 20 a domicilio e 12 negli studi dei medici di medicina generale.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA