In cella 42enne esponente del clan,
la polizia scopre armi clandestine

Sabato 11 Settembre 2021
In cella 42enne esponente del clan, la polizia scopre armi clandestine

Armi clandestine vicino casa, incontri con pregiudicati a casa, finisce in carcere un 42enne legato alla criminalità organizzata che era già ai domiciliari per diversi reati, tra cui tentato omicidio. Personale del Commissariato di Polizia di Lauro ha dato esecuzione a ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Napoli a carico di un 42enne, ritenuto esponente di spicco della criminalità organizzata nel Vallo di Lauro, pluripregiudicato per reati di usura, estorsione, spaccio stupefacenti, già ristretto agli arresti domiciliari per il reato di tentato omicidio. La misura è stata emessa a seguito dell’informativa del Commissariato di Lauro, i cui agenti, nel corso di controlli avevano accertato violazioni delle prescrizioni connesse alla misura. In particolare era stato accertato che l’indagato aveva ricevuto presso il proprio domicilio un pericoloso pregiudicato. Inoltre, nei pressi della sua abitazione erano state rinvenute armi clandestine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA