Tratta Benevento-Cancello a Rfi,
M5S: «Stupisce assenza Regione»

ricciardi
Nell'incontro al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è svolto un tavolo tecnico con diversi punti all'ordine del giorno, tra cui il passaggio della tratta ferroviaria Benevento-Cancello via Valle Caudina (attualmente di proprietà della Regione) ad Rfi. «Abbiamo fatto un notevole passo in avanti - spiega la senatrice beneventana Sabrina Ricciardi, intervenuta all'incontro -. Il trasferimento è necessario, in quanto la valorizzazione di un'arteria così importante può essere opera solo di un attore capace di investimenti importanti, quale appunto Rfi.  Col passaggio della tratta nel patrimonio dell'infrastruttura ferroviaria nazionale ovviamente vanno sincronizzati tutti gli aspetti: l'operazione sarebbe stata più facile con la traslazione della concessione e del personale. Invece, dovendosi contemplare l'individuazione di un ramo d'azienda da conferire, vengono ad imporsi maggiori vincoli tecnici ed amministrativi. Tuttavia i responsabili di Rfi ci hanno tranquillizzato molto, confermando il loro costante lavoro coi notai che stanno seguendo il piano. A tal proposito a giorni dovrebbe esserci un ulteriore incontro e i tempi sono celeri: si sta lavorando su due tavoli paralleli, uno incentrato sul piano tecnico e l'altro sul lato amministrativo, con interfacce continue, in maniera tale da portare avanti due filoni di attività e ridurre al massimo le tempistiche. Naturalmente il passaggio non avviene dall'oggi al domani dal momento che, come ha spiegato Rfi, è importante approfondire nei minimi dettagli le azioni da mettere in campo per consentire all'impresa pubblica di subentrare nella gestione mantenendo i propri livelli di sicurezza, a tutela dei cittadini. Stupisce solo che la Regione, che aveva chiesto l'incontro, non si sia proprio presentata all'appuntamento», conclude la Ricciardi.
Mercoledì 6 Marzo 2019, 22:40 - Ultimo aggiornamento: 7 Marzo, 06:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP