«Reggia Festival»: Toni Servillo
omaggia Scarpetta nella prima serata

«Reggia Festival»: Toni Servillo omaggia Scarpetta nella prima serata
Venerdì 15 Luglio 2022, 13:47
4 Minuti di Lettura

Sarà Toni Servillo il protagonista - domenica alle ore 21 - della serata inaugurale di «Reggia Festival – Visioni Reali», l’evento festivaliero ideato e organizzato da «Confcommercio Caserta» che si svolgerà nei suggestivi cortili della Reggia vanvitelliana dal 17 al 28 luglio prossimi. «Scarpetta: genio e sregolatezza», questo il focus della prima serata che si aprirà con una conversazione sul commediografo napoletano che Toni Servillo ha impersonato nel pluripremiato film di Mario Martone dal titolo «Qui rido io». Seguirà la proiezione della pellicola. Ad impreziosire il cartellone del festival anche l’attore Marco D’Amore che chiuderà l’evento il 28 luglio con un talk incentrato sui suoi principali successi e qualche anticipazione su «Napoli magica», il docu-film sui misteri e le leggende della tradizione partenopea. Alla Reggia arriveranno anche Sergio Rubini, Antonio Capuano, Massimiliano Gallo, Francesco Di Leva, lo scenografo de «L’Amica geniale», Giancarlo Basili, la regista e la protagonista del film «La Santa piccola», Silvia Brunelli e Sophia Guastaferro, il cast de «I fratelli De Filippo» e tanti altri nomi di spicco del panorama cinematografico italiano che verranno svelati nei prossimi giorni. Le serate, tutte con inizio alle ore 21, si apriranno con un pre-show che vedrà gli artisti sul palco dialogare con il direttore artistico, Remigio Truocchio, general manager della società Cineventi.

Non potrà più essere presente, per problemi di salute, invece lo scrittore Maurizio De Giovanni al quale auguriamo una pronta guarigione. Questa edizione del Festival nasce grazie ad un accordo tra il Museo Reggia di Caserta del Ministero della Cultura, sostenitore dell’importanza del linguaggio cinematografico, il Comune di Caserta e Confcommercio e si avvale anche di un accordo di partenariato siglato con l’Università degli Studi della Campania «Luigi Vanvitelli» e «Maestri alla Reggia». Presenti con il loro patrocinio anche la Provincia di Caserta e la Regione Campania Film Commission. «Siamo orgogliosi – ha dichiarato al riguardo il presidente di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco - di essere riusciti, grazie anche a questa partnership pubblico-privata, a mettere in campo un evento così importante che, siamo certi, si rifletterà positivamente sul territorio casertano in termini culturali, economici, turistici e sociali. Il Festival intende infatti omaggiare il cinema campano con i suoi talenti e i suoi successi ma mira anche a rilanciare l’immagine di una città ricca di arte, storia e cultura».

Un festival che ha intercettato anche un grande interesse da parte degli imprenditori. In tanti hanno deciso infatti di scommettere e investire su un progetto che hanno definito ambizioso e qualitativamente alto. «Siamo molto legati alla città di Caserta e in particolare alle iniziative cinematografiche che Confcommercio porta avanti dal 2019 – ha dichiarato Anna Campanile, dirigente del settore comunicazione della MD spa, main sponsor della manifestazione – siamo stati sempre presenti e continueremo ad essere al fianco di chi – enti, società e associazioni – sceglie di investire sulla cultura e sulla crescita di una comunità». Nel corso del Festival verrà consegnato il Premio Impresa&Cultura Confcommercio Caserta, giunto quest’anno alla seconda edizione, a tutte quelle realtà che hanno deciso di sostenere l’evento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA