Morta Mary Higgins Clark, la regina dei libri gialli da 300 milioni di copie

Sabato 1 Febbraio 2020
Morta Mary Higgins Clark, la regina dei libri gialli da 300 milioni di copie
Scomparsa la regina del giallo americano. La scrittrice statunitense Mary Higgins Clark, «regina della suspense» e del giallo americano, come è soprannominata, con oltre 300 milioni di copie vendute nel mondo, è morta ieri sera nella sua casa di Naples, in Florida, all'età di 92 anni «circondata dall'affetto dei familiari e degli amici». Lo ha annunciato «con grande tristezza» il suo editore Carolyn K. Reidy, amministratore delegato di Simon & Schuster, specificando che l'autrice di decine di bestseller del suspence è spenta per «complicazioni legate all'età».

Mary Higgins Clark morta a 92 anni, i suoi gialli sono bestseller mondiali

I suoi tanti bestseller in Italia sono editi da Sperling & Kupfer e tra di essi spiccano "Un colpo al cuore" (2008), "La culla vuota" (2008), "La figlia prediletta" (2009), "Dimmi dove sei" (2009), "Due bambine in blu" (2010) e dell'autobiografia "Una luce nella notte" (2006). Ha firmato cinque mystery assieme alla figlia Carol.

Stephen King, il 5 maggio esce "If it Bleeds", la nuova raccolta di racconti

Higgins Clark ha presieduto l'International Crime Congress e l'associazione Mystery Writers of America ed ha vinto il Premio Agatha Christie alla carriera nel 2010. Nel 2017 è uscito "La sposa era vestita di bianco", scritto a quattro mani con Alafair Burke, e nel 2019 Sperling e Kupfer ha pubblicato "L'ultimo ballo". 

Basta con i cliché, anche una spia può essere “Una donna normale”

Dopo aver ricevuto diversi rifiuti, nel 1975 pubblicò il suo primo libro di successo, "Dove sono i bambini?": il romanzo scalò immediatamente le classifiche americane ed europee, arrivando alla 75esima ristampa. Anche i successivi 55 libri, thriller raffinati, gialli molto spesso ispirati a casi di cronaca nera, sono stati un successo. Un trionfo letterario confermato da altri romanzi carichi di suspence come "Uno sconosciuto nell'ombra" e "Nella notte un grido".

Donato Carrisi e "La casa delle voci": «Anche io ho ricordi soprannaturali della mia infanzia. Una notte, il telefono squillò...»

Nata nel Bronx, a New York, il 24 dicembre 1927, come Mary Theresa Eleanor Higgins, figlia di Luke e di Nora Higgins, immigrati irlandesi, fin da bambina iniziò a scrivere poesie e racconti. Tragedie familiari come la morte precoce del padre e un grave infortunio per il fratello, la convinsero a dedicarsi alla scrittura, coltivata fin da adolescente per passione.


Dopo aver lavorato come babysitter, hostess alla Pan America Airlines e autrice di brevi copioni radiofonici, nel 1956 pubblicò il suo primo racconto breve. Quando la carriera come scrittrice sembrava avviata come professione, la morte del marito Warren Clark nel 1964 segnò una drammatica battuta d'arresto. La futura scrittrice si dedicò agli studi universitari e si laureò in filosofia. Nel 1975 pubblicò il romanzo "Dove sono i bambini?", che fu acquistato dalla Simon & Schuster per la somma di 3000 dollari. Dopo tre mesi, il giallo aveva già venduto 300mila copie. L'inizio di un clamoroso successo internazionale.Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio, 11:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA