CORONAVIRUS

Lockdown, le province italiane più a rischio in base a numero di contagi. Milano, Napoli, Torino quasi certe. Roma in bilico

Sabato 31 Ottobre 2020

In arrivo un nuovo dpcm del governo Conte che imporrà nuove limitazioni e mini lockdown locali per contenere la pandemia covid in Italia. Ma quali sono in Italia le province più a rischio di chiusura?

Le province con più incidenza dei casi sul numero di abitanti, in base ai dati elaborati da Il Sole 24 Ore. Sui casi assoluti influisce, ovviamente, la grandezza e il numero degli abitanti. Milano fa registrare un dato di 2.679, seguita da Napoli (1.672), Roma (1.337) e Torino (1.303). Da segnalare anche il dato di città più piccole, come Varese, Genova, Treviso, Vicenza, Como. 

 

 

 

Sull’incidenza nelle singole province sulla base del numero di abitanti. La media è calcolata sempre sugli ultimi 7 giorni e calcolato su 100mila abitanti. In questo caso l’incidenza più alta si registra, spesso, in province più piccole: la peggiore è Monza (94), poi Aosta (92), Varese (87), Milano (82). Alti anche i dati di Genova (69), Firenze (64), leggermente meno Torino (58) e Napoli (54) che erano tra quelle con cifre più alte in numero assoluto. Stesso discorso anche per Roma, dove l’incidenza è nettamente inferiore: 31 casi ogni 100mila abitanti.

 

 

In Lombardia, per esempio, la crescita è maggiore a Monza, ma costante anche a Milano. Preoccupante la situazione ad Aosta, con più di 20 casi ogni 100mila abitanti ormai da settimane. Crescita costante, in Liguria, anche per Genova da più di un mese, 

 

Ultimo aggiornamento: 22:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA