India, una donna di 30 anni ammazzata a bastonate dai vicini: «Era una strega»

Lunedì 17 Agosto 2020

Una donna è stata picchiata a morte da alcuni abitanti del suo stesso villaggio, che la ritenevano colpevole di pratiche di magia nera. É successo questa mattina, nello Stato nord orientale del Jharkhand, in India. secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Ians. La vittima, che si chiamava Geeta Devi e aveva 30 anni, è stata prelevata questa mattina dalla sua abitazione da un vicino di casa, Munsi Mahto che, spalleggiato da almeno altre dodici persone, ha poi infierito su di lei a bastonate fino ad ucciderla. Secondo la ricostruzione della Polizia distrettuale, arrivata sul luogo quando per la donna non c'era più nulla da fare.  Due settimane fa, un figlio di Munsi Mahto è morto improvvisamente, e da allora i membri della famiglia hanno accusato Geeta di avere praticato riti di magia nera nei loro confronti. La vittima viveva con i suoi quattro figli, due femmine e due maschi, che erano in casa con lei al momento dell'aggressione, ma non hanno potuto fare nulla per salvarla.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA