CORONAVIRUS

Coronavirus, il giorno più nero: 260mila nuovi contagi in 24 ore, il triste record storico. In Giappone e Brasile casi boom

Domenica 19 Luglio 2020
Coronavirus, il giorno più nero: 260mila nuovi contagi in un giorno, il (triste) record storico

Covid-19, record di positivi. I nuovi contagi di coronavirus nel mondo sono stati 259.848 casi in 24 ore. È il più grande incremento in un giorno dall'inizio della pandemia. Lo ha reso noto l'Organizzazione mondiale della sanità pubblicando sabato i dati sul proprio sito. I maggiori aumenti sono stati negli Stati Uniti, in Brasile, in India e in Sudafrica. Il bilancio globale delle vittime è salito di 7.360, il più grande aumento giornaliero dal 10 maggio.

Il precedente record era stato registrato dall'Oms venerdì. Il numero totale di casi di coronavirus ha superato sabato 14 milioni, con oltre 600.000 morti, secondo la Johns Hopkins University. 

LEGGI ANCHE Coronavirus, oltre 13 milioni casi di contagio. Paura Florida, Trump: «Menzogne sul Covid». California chiude ristoranti e cinema
LEGGI ANCHE Virus, Catalogna ordina il lockdown in otto comuni. Florida, oltre 15.000 casi. Coprifuoco in Cisgiordania
LEGGI ANCHE Coronavirus, Oms: pandemia accelera, raddoppiati i casi nelle ultime sei settimane

Usa. Superano quota 140mila i decessi registrati negli Stati Uniti per le conseguenze del Covid-19. Secondo l'ultimo bilancio fornito dal Coronavirus Reosurce Center della John Hopkins University, sono 3,711,413 i casi di coronavirus e 140,119 le vittime.  Per un quinto giorno consecutivo, il Texas ha riferito di oltre 10.000 nuovi casi Covid-19, secondo il Dipartimento dei servizi sanitari statali del Texas. I 10.158 nuovi contagi di sabato portano il totale dei positivi nello stato a 317.730.

 

 


Brasile. Il ministero della salute brasiliano ha riferito 912 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime del paese a 78.772. I nuovi casi sono invece 28.532, che fanno salire il bilancio a 2,07 milioni di positivi. L'aumento dei casi è guidato dagli stati del sud e quelli interni del Paese. In particolare a Santa Catarina, il Governatore Carlos Moises ha annunciato venerdì nuove misure di lockdown in diverse regioni a causa di quello che ha definito un rischio per la salute pubblica «molto grave». Nel Mato Grosso, circa il 90% dei letti in terapia intensiva sono occupati, secondo il governo dello stato.

LEGGI ANCHE Coronavirus, per il vaccino individuato negli anticorpi umani un gene cruciale

Hong Kong. Si è registrato un record di oltre cento nuovi contagi nelle ultime 24 ore. Lo riporta il South China Morning Post, spiegando che la prossima settimana la maggior parte dei 180mila funzionari di Hong Kong lavorerà da casa e che l'uso della mascherina sarà reso obbligatorio negli spazi pubblici al chiuso. È così salito a 1.777 il totale dei contagiati dal Covid-19 a Hong Kong. Secondo fonti citate dal South China Morning Post, «il governo tornerà alle linee guida di febbraio, consentendo solo i servizi fondamentali e di emergenza».

Giappone. Si è registrato un record di 662 nuovi casi nelle ultime 24 ore, il dato più alto dalla revoca lo scorso 25 maggio dello stato di emergenza imposto per limitare i contagi. Una nota positiva riguarda invece Tokyo, dove per la prima volta in quattro giorni il numero dei nuovi contagi è stato inferiore ai 200, ovvero 188. Sabato erano stati 290 i contagi segnalati a Tokyo, dove in totale è di 9.411 il numero dei positivi. La situazione resta preoccupante in altre prefetture, come quella di Osaka, dove oggi sono stati confermati altri 89 casi di coronavirus, secondo il bilancio quotidiano diffuso da Nhk. A Osaka il totale dei contagiati è di 2.420. In totale, in Giappone si contano più di 24mila contagiati.

Germania. Le autorità sanitarie tedesche hanno confermato altri 202 nuovi casi nelle ultime 24 ore, aggiornando ad almeno 201.574 il totale delle persone che hanno contratto l'infezione. Lo rende noto il Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento dei contagi. Finora in Germania sono 9.084 le persone che hanno perso la vita a causa di complicanze legate al Covid-19, mentre sono 187.400 le persone guarite.


Covid 19, esperti chiedono test del vaccino con il virus a volontari

Messico. Il ministero della Sanità ha riportato un record di 7.615 nuovi casi in un giorno, portando il totale del paese a 338.913. Parlando durante una conferenza stampa ieri sera, i funzionari sanitari messicani hanno riportato 578 nuovi morti per Covid-19, portando il bilancio delle vittime del paese a 38.888.

Israele. Il numero dei casi positivi registrati finora in Israele ha raggiunto la cifra di 49.575, dopo che nelle ultime 24 ore si sono aggiunti 1.414 contagi. Lo ha reso noto il ministero della sanità. Nei test condotti ieri la percentuale dei casi positivi è stata del 7,9 per cento. Negli ospedali sono ricoverate 649 persone. Altre 27.080 sono adesso in isolamento nelle proprie abitazioni o in alberghi messi a disposizione dalle autorità. I decessi sono stati finora 406.

Vaccino anti Coronavirus: 6,15 miliardi in più dalla Ue. Test sull'uomo in Brasile

Russia. Sono stati riportati altri 6.109 nuovi casi e altri 95 decessi per complicanze legate all'infezione. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, aggiornando a 771.546 il totale delle persone contagiate. È salito invece a 12.342 il numero delle vittime, mentre sono 550.344 le persone guarite.

Iran. Segnalati altri 209 morti per complicanze legate al virus nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto la portavoce del ministero della Sanità di Teheran, Sima Sadat Lari, che nel corso di una conferenza stampa ha aggiornato a 14.188 il totale delle persone decedute dopo aver contratto il Covid-19. Sono invece 2.182 i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24, 1.324 dei quali sono stati ricoverati. In totale, Sadat Lari ha parlato di 273.788 contagi in totale, 3.566 dei quali versano in gravi condizioni e risultano ricoverati in terapia intensiva.


Giappone
Una notizia in controtendenza dal Giappone. Gli appassionati di sumo hanno partecipato ad una tradizionale competizione sportiva a Tokyo per la prima volta da gennaio, nonostante un aumento dei casi Covid-19. Questo torneo si svolge fino al 2 agosto presso il Ryogoku Kokugikan Sports Center, per la gioia dei fan. L'apertura della competizione scatta nel momento in cui gli stadi di calcio e baseball giapponesi hanno appena riaperto gli stadi al pubblico, perché il governo nipponico cerca di rilanciare l'economia nonostante i segni di una ripresa dell'epidemia, in particolare a Tokyo.

«Beh, è spaventoso - riconosce Katsuhiko Ochiai, 59 anni, che veniva dalla vicina regione di Chiba per partecipare al primo giorno di gare - Ma adoro il sumo, quindi non voglio perderlo». Sono stati ammessi circa 2.500 spettatori nello stadio di Sumo da 11.000 posti. Normalmente, i tornei di sumo registrano il tutto esaurito. Agli spettatori è stato chiesto di fare solo degli applausi per esprimere il loro entusiasmo, di indossare una mascherina e di stare lontano dai lottatori per chiedere loro autografi.

Ultimo aggiornamento: 20 Luglio, 00:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA