CORONAVIRUS

Coronavirus, muore il primo vescovo italiano: risiedeva in Bolivia da anni

Giovedì 16 Luglio 2020
Coronavirus, muore il primo vescovo italiano: risiedeva in Bolivia da anni

Città del Vaticano - È il primo vescovo italiano a morire per il Covid. Monsignor Eugenio Scarpellini, 66 anni, originario di un paesino del bergamasco, era vescovo in Bolivia dove si è spento per l’aggravarsi del virus. A darne l'annuncio il Vaticano e la  Conferenza episcopale boliviana, di cui Scarpellini era stato segretario generale aggiunto.

Ordinato sacerdote nel 1978, Scarpellini era stato parroco di Nembro, tra il 1982 e il 1987; l’anno successivo era partito per la Bolivia, come fidei donum - una specie di prestito di sacerdoti a diocesi di missione - ricoprendo diversi incarichi.  Nel 2013 era stato nominato vescovo di El Alto da Francesco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA