Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Forcella può essere molto di più», un tour originale alla scoperta del cuore di Napoli

Sabato 26 Marzo 2022 di Marianna Amendola
«Forcella può essere molto di più», un tour originale alla scoperta del cuore di Napoli

Una mattinata alla scoperta di Forcella. Una visita guidata all'insegna della scoperta dei luoghi più nascosti che ha permesso ai visitatori di avventurarsi in esperienze nuove, pezzi di storia che arricchiscono il proprio sapere. L'associazione Annalisa Durante e il presidente Giuseppe Perna hanno ideato e organizzato una passeggiata particolare: «Sono felice questa mattina di introdurre un tour originale a Forcella, in via dei Tribunali. Sarà una visita guidata divisa in diverse tappe», con queste parole il presidente dell'associazione Durante ha introdotto il tour, raccontando di come ogni luogo a cui i visitatori potranno far accesso, è stato importante affinché si potessero realizzare due progetti: Fare comunità, famiglie responsabili per una comunità educante a Forcella e il progetto RigenerArte.

Perna ci ha tenuto all'inizio anche a fare dei ringraziamenti: «Ci troviamo qui sotto la Fondazione del Banco di Napoli che ha sostenuto questi due progetti, realizzarli uno dietro l'altro è stato fondamentale per arrivare ad un solido risultato», cosi ha detto ai microfoni dei giornalisti, parlando anche dei rischi che questo lavoro ha comportato, visto il cammino nuovo intrapreso. I due anni di pandemia hanno inevitabilmente imposto dei limiti ai progetti nati con lo scopo di rigenerare l'arte in tutte le sue forme, ma oggi attraverso piccoli passi verso la normalità, la passeggiata organizzata a Forcella è un buon inizio per permettere ai turisti ed anche agli stessi cittadini, di conoscere tutti i beni culturali presenti.

 

Le guide turistiche di Legambiente e Manallart, sono state un supporto per tutti i visitatori che, attraverso gli auricolari forniti ad inizio tour, hanno avuto modo di avventurarsi a pieno nell'esperienza organizzata in diverse tappe: partendo dalla Chiesa Santa Maria del Rifugio, passano anche per il Teatro Trianon Viviani e per la Biblioteca Annalisa Durante, nella quale è stato possibile visitare ogni stanza in cui i giovani attraverso varie attività, lavorano per la valorizzazione del territorio.

Un'altra tappa molto interessante è stata organizzata seguendo le testimonianze contemporanee della street art e dell'arte culinaria. Un Tour Experience fra i saperi e i sapori in cui uno dei ristoratori, Vincenzo Durante ha raccontato di una collaborazione con diverse associazioni del territorio che ha permesso nel tempo, la nascita della Comunità Slow Food Forcella, la prima a Napoli: «Oggi stiamo iniziando, in quanto a causa della Pandemia i tempi di sviluppo sono stati lenti. Il nostro lavoro è quello di portare avanti la riqualificazione del territorio, è dura ma ci crediamo».  

Video

Per rendere Forcella un posto migliore bisogna partire dall'educazione civica dei giovani, ed è per questo che alcuni studenti di una scuola media di zona hanno realizzato un progetto che mette insieme la letteratura e il territorio. Il libro si chiama Dante e Forcella e alcune studentesse hanno raccontato come è nata l'idea proprio durante il tour: «Ringraziamo l'associazione Annalisa Durante per averci spinte a lavorare a questo progetto, noi abbiamo immaginato Dante mentre visita il Vico della Pace, abbiamo scelto proprio questo posto perché siamo stanche di vedere in tv una Forcella che non ci rappresenta, noi siamo tanto altro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA