Gli studenti «recuperano» la spiaggia: la visita del ministro Costa a Napoli Est

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Alessandro Bottone

Instancabili e con la stessa determinazione sono tornati sulla spiaggia di San Giovanni a Teduccio, nella periferia orientale di Napoli, i volontari e gli studenti in una azione di pulizia straordinaria per provare a pulire tutto ciò che lo specchio d’acqua - negato perché ancora non balneabile - porta sulla riva.

LEGGI ANCHE  World Cleanup Day, studenti e volontari ripuliscono la spiaggia di Vigliena

Plastiche, legname, ferro ma non solo. Qualsiasi tipo di materiale raccolto e in parte differenziato da circa centocinquanta studenti di tre scuole del quartiere - gli istituti comprensivi Scialoja Cortese, Sarria Monti e Vittorino da Feltre - insieme agli attivisti di Let’s do It! Italy, del WWF, della fondazione Dohrn. L'appuntamento rientra negli eventi legati alla Cop21 in corso a Napoli da oggi fino al 5 dicembre. Promossi da Connect4Climate, sono stati organizzati in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La pulizia della spiaggia, in particolare, è stata realizzata con il supporto della coop Sepofà e di altre realtà del territorio, tra cui l’associazione K Marin.
 

 

LEGGI ANCHE Napoli, il mare non bagna San Giovanni a Teduccio: bagnanti e pescatori nelle acque inquinate

Sul litorale accessibile da vicoletto Municipio, nei pressi della biblioteca comunale Labriola, i giovanissimi hanno provveduto al ritinteggio delle panchine e alla sistemazione di alcune fioriere. Nelle prossime settimane si provvederà al ripristino della doccia, vandalizzata e non più utilizzabile. A lavoro stamattina anche gli operatori del servizio Tutela del Mare del Comune di Napoli. Presente anche Lucia Francesca Menna, assessore alle pari opportunità e con delega al mare, che ha inaugurato la panchina rossa dedicata alle migranti vittime della furia del mare.
 


LEGGI ANCHE San Giovanni, cittadini e associazioni ripuliscono la spiaggia: topi morti e scarti edili tra la sabbia

Spazio anche al musicista Maurizio Capone che ha mostrato agli studenti la sua capacità di suonare strumenti costruiti con materiale riciclato - per lo più plastica e legno - creando una vera e propria performance musicale. Sulla spiaggia anche il fondatore di Green Tech Solution, una tecnologia innovativa per la pulizia delle acque con l'identificazione e il recupero automatico della plastica galleggiante attraverso l'utilizzo di un drone che comunicati i dati a un natante. Dalla scogliera e dalla spiaggia di San Giovanni a Teduccio sono stati recuperati materiali che hanno riempito oltre cento sacchi di spazzatura e oltre una ventina tra serbatoi e galleggianti abbandonati sulla riva nelle ultime settimane.

All'iniziativa è intervenuto anche il Ministro dell'ambiente Sergio Costa il quale, rispondendo ai giornalisti, ha spiegato le misure intraprese dal Governo per la questione della depurazione delle acque. Costa ha anche fatto un passaggio sulla situazione dei rifiuti in città: «La situazione di criticità ambientale è stata superata. Adesso si tratta di fare tutto l’altro percorso: dalla criticità si ripassi alla normalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA