«Napoletano sì, ma non emigrante»: le massime di Troisi diventano luci d'artista per Natale

Martedì 3 Dicembre 2019 di Paola Perez

«Io non sono napoletano. Sono di San Giorgio a Cremano». 
«Quando c’è l’amore c’è tutto. No, chell’ è ‘a salute!» (Ricomincio da tre)
«La poesia non è di chi la scrive, ma di chi… gli serve». (Il postino)
«Voi siete napoletano? Sì, ma non emigrante». (Ricomincio da tre)
«Robè và mmiezo 'a strada, tocc 'e femmene». (Ricomincio da tre)

Frasi che sono nella storia del cinema e del teatro; frasi celebri di Massimo Troisi, protagonista delle luminarie di Natale a San Giorgio a Cremano. Le strade della città saranno illuminate con le «massime» del grande attore. Una filosofia che prende fomra concreta, così come era successo con le strofe di «Napule è» di Pino Daniele, impresse su una installazione record lunga 120 metri nel rione Sanità. 

LEGGI ANCHE «Napule è», il testo della canzone di Pino Daniele diventa luminaria record alla Sanità

LEGGI ANCHE «Pensavo fosse un comico, invece era Troisi» di Ciro Borrelli al Parco Margherita
 

 

Le sue parole diventeranno così patrimonio della città e non costituiranno solo elementi decorativi; saranno piuttosto simboli di identità e appartenenza al territorio. Le frasi di Massimo Troisi saranno concentrate in alcune strade: in questa settimana potranno essere già visibili le operazioni di montaggio delle installazioni luminose che, meteo permettendo, saranno completate entro pochi giorni. 

LEGGI ANCHE Nathaly Caldonazzo, la tenera foto con Massimo Troisi: «Grande amore»

«Quest'anno il Natale di tutti i sangiorgesi sarà nel nome di Massimo Troisi - spiega il sindaco Giorgio Zinno - riconoscendo il suo valore di artista e concittadino e proseguendo quel percorso di recupero del suo nome e della sua immensa arte, iniziato con il ripristino del Premio Troisi  e portato avanti con Casa Massimo Troisi e i murales a lui dedicati. Oltre a queste uniche luminarie - continua - saranno installate altre luci sul territorio, perchè tutti abbiano la possibilità di godere delle atmosfere tipiche del Natale, valorizzando sempre più il legame con la propria città».
 


LEGGI ANCHE L'omaggio del nipote: «Nel mio film su Troisi, Massimo non è mai morto»

Le luminarie quest'anno costeranno all'amministrazione solo 5 mila euro, grazie ai fondi della Camera di Commercio e di Città Metropolitana, chiesti ed ottenuti proprio con l'obiettivo di rendere uniche le installazioni luminose di questo Natale.

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA