Cardarelli choc: 15 mesi di attesa
per farsi controllare il pacemaker

di Fulvio Scarlata

2
  • 87
Due coniugi anziani, operati lo stesso giorno, per la stessa patologia, in due ospedali diversi. Per entrambi l’intervento è un successo. Sui controlli, tuttavia, si verificano le differenze: al Monaldi la visita per verificare il buon funzionamento del pacemaker è prenotata automaticamente alla donna, per il marito, al Cardarelli, la stessa visita viene fissata dopo 15 mesi, invece dei sei obbligatori. «Risolviamo subito la questione - si spiega dall’ospedale collinare - e poi avviamo i controlli per capire cosa non ha funzionato».

Il caso, alcune volte, ci mette lo zampino. E finisce per evidenziare quello che funziona bene ma anche i disservizi nella sanità. Perché immaginare che Federico T., 74 anni, e sua moglie Anna, 74 anni, finissero in ospedale lo stesso giorno per la stessa patologia è questione da cabala e numeri al lotto. I coniugi, in più, sono stati operati lo stesso giorno, il 18 settembre, e a entrambi è stato impiantato un pacemaker, ma in due ospedali diversi. Un successo l’operazione al Cardarelli dell’equipe di Ciro Mauro, primario dell’unità di terapia intensiva cardiologica. E un successo anche l’intervento al Mondaldi del team di Pio Caso, primario dell’Utic. I familiari dei degenti fanno i complimenti ai medici, al reparto, all’assistenza complessiva dedicata ai due anziani.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 1 Ottobre 2018, 23:01 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 07:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-10-02 14:36:11
Questo articolo che narra le vicissitudini, tutto sommato liete, di una (sola)coppia, cosa vuole dimostrare? Al solito, si vuole rappresentare una Sanità eternamente malata. Ed è - come sempre - una rappresentazione falsa e tendenziosa. La Sanità è fatto di mille sfaccettature, e riportarne un piccolo frammento per offrire al pubblico un'immagine negativa distorce la realtà ed è quindi poco serio.
2018-10-01 23:06:02
Choc? Lo choc e’ nella totale assenza di altri ospedali.

QUICKMAP