Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli: raid sacrilego nella tomba di Paolino Avella, ucciso dai rapinatori a 17 anni

Giovedì 19 Maggio 2022
Napoli: raid sacrilego nella tomba di Paolino Avella, ucciso dai rapinatori a 17 anni

Un furto è stato compiuto nel cimitero di Pollena Trocchia, all' interno della Cappella che ospita i resti di Paolino Avella, il giovane ucciso nel 2003 a San Sebastiano al Vesuvio per aver reagito ai rapinatori che gli avevano sottratto il motorino. Lo rende noto la Fondazione Polis che definisce un «atto sacrilego» l' accaduto. Secondo il presidente della Fondazione, Don Tonino Palmese «ciò che più inquieta è che dalla cappella sono stati sottratti oggetti di poco conto, un fatto che segnalerebbe una vera e propria intenzione profanatoria nei confronti della memoria di Paolino».

 

Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 12:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA