Boom ingressi gratis agli Scavi di Pompei: traffico in tilt, malori e rabbia tra i turisti

di Susy Malafronte

Pompei chiude con 30mila presenze non paganti. Malori e rabbia hanno scandito le tre ore e mezza di attesa davanti ai cancelli. Provvidenziale è stata la mediazione dei carabinieri che hanno indotto i custodi ad aprire i varchi alle 14.15 invece del previsto orario delle 14.30. Gli ingressi sono stati bloccati alle 11 per il raggiungimento di 15mila turisti all’interno del sito. Altri 15mila erano fuori ad attendere il semaforo verde per entrare nella magica città sepolta.

Dieci carabinieri, disposti in tre presidi, hanno garantito la sicurezza dentro e fuori il Parco Archeologico unitamente all'unità atiterrorismo dell'Arma. L’8 maggio ritorna, solo a Pompei, l’ingresso free. 
Giovedì 25 Aprile 2019, 16:21 - Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 06:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-04-26 10:41:59
pompei ha un potenziale di 10milioni di visitatori all'anno, ma bisognerebbe cacciare tutti i dipendenti, compreso i capi, e affidarla ai privati!
2019-04-26 03:02:15
Malori? Arrivavano a piedi da Gerusalemme senza ridere e senza piangere?
2019-04-26 01:49:20
Mi sembra allucinante per risparmiare 13 euro 4 ore di fila
2019-04-25 22:10:27
Ma perche' gratis ??? era prevedibile un intasamente specie in questi giorni di lungo ponte......ma chi idea questa stupidate ???
2019-04-25 21:02:03
Congratulazioni vivissime a chi ha sopportato oltre 3 ore di fila , sotto un sole cocente , patendo malori , per visitare gli scavi in condizioni di massimo affollamento ... risparmiando il costo del biglietto ! Questo sì che è amore per la cultura , storia ed arte , complimenti !

QUICKMAP