Procida protagonista di «Italia, viaggio nella bellezza»: il racconto delle eccellenze isolane

Sabato 18 Dicembre 2021
procida

Un'isola che nei secoli ha cercato e infine trovato una propria identità precisa, così diversa da quelle della vicina Ischia, di Capri e delle altre rinomate località del golfo di Napoli. È Procida, capitale italiana della cultura per il 2022, protagonista di “Italia, viaggio nella bellezza”, in onda lunedì 20 dicembre alle 21.10 su Rai storia. La puntata, scritta da Mario Sagna e diretta da Marzia Marzolla, ospita gli interventi degli storici Annunziata Berrino, Salvatore Di Liello, Luigi Mascilli Migliorini, Raffaella Salvemini e degli scrittori Giulia D'Argenio e Luigi Primario.

Sulle origini di Procida - che ha ispirato artisti e scrittori come Elsa Morante e Alphonse De La Martine - si può disquisire citando Ulisse ed Enea, gli inferi e le formidabili battaglie tra gli déi dell'Olimpo e i giganti, finendo ad ammirare le bocche dei vulcani che l'hanno proiettata fuori dal mare, ma la storia accertata dell'isola riporta in un mondo di pirati ottomani, di corti sfarzose, di cardinali e re, ma anche di rivoluzionari e detenuti. Un susseguirsi di eventi che avviene, dal 1500 in poi, all'ombra del palazzo D'Avalos, residenza rinascimentale e gioiello architettonico, in seguito, per più di un secolo, adibito a carcere.

Video

Ma Procida è anche l'isola in cui l'arte della navigazione è arrivata a livelli d'eccellenza, determinandone la prosperità e un ordinamento sociale in cui le donne, per le continue e lunghe assenze dei mariti, ricoprivano già nel 1800 un ruolo inusualmente ampio per l'epoca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA