Oscar Green 2022: Coldiretti Campania, a Procida la finale regionale

Oscar Green 2022: Coldiretti Campania, a Procida la finale regionale
di EMANUELA SORRENTINO
Lunedì 5 Settembre 2022, 17:28
3 Minuti di Lettura

Coldiretti Campania e Coldiretti Giovani Impresa Campania scelgono di celebrare la finale regionale di Oscar Green 2022 nell’isola capitale Italiana della Cultura, grazie alla collaborazione con il Comune di Procida. L'innovazione, la responsabilità sociale, la transizione ecologica e la capacità di fare rete saranno raccontati mettendo insieme terra e mare. Appuntamento mercoledì 7 settembre, alle ore 11, nella sala Troisi del Procida Hall a Marina Grande.

Oscar Green è il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa, che punta a valorizzare il lavoro di tanti giovani che hanno scelto per il proprio futuro l'agricoltura. Obiettivo dell'iniziativa è promuovere l'agricoltura sana che ha come testimonial le tante idee innovative dei giovani agricoltori. Il convegno di apertura avrà come tema “La transizione ecologica e la sfida ai cambiamenti climatici”. Sono previsti i saluti di Raimondo Ambrosino, sindaco di Procida, Leonardo Costagliola, assessore comunale al Turismo, Emilio Saggese, presidente Ebat Napoli. Relazionano Stefano Leporati, segretario nazionale Coldiretti Giovani Impresa, Alessandro Apolito, capo servizio tecnico Confederazione Coldiretti, Paolo Trapanese, avvocato ed ex campione mondiale di pallanuoto, e Potito Ruggiero, giovanissimo attivista green e scrittore. Concludono i lavori Veronica Barbati, delegata nazionale Coldiretti Giovani Impresa, Nicola Caputo, assessore Agricoltura Regione Campania, e Gennarino Masiello, vicepresidente nazionale Coldiretti. Modera il giornalista Antonio Corbo. Segue la cerimonia di premiazione della finale regionale di Oscar Green 2022, condotta da Claudia Sorbo e Bianca Donisi, delegata e segretaria di Coldiretti Giovani Impresa Campania.

Come sempre, nello spirito del concorso, saranno premiate le idee imprenditoriali che hanno saputo maggiormente coniugare tradizione e innovazione. Un occhio di riguardo sarà riservato ai progetti che avranno come obiettivo la tutela e l'arricchimento del territorio. La prima, “Sostenibilità e transizione ecologica”, premierà quelle imprese che lavorano e producono in modo ecosostenibile, che tutelano, valorizzano e recuperano, e che, rispondono ai principi di economia circolare e alla chimica verde, riducendo al minimo la produzione di rifiuti, risparmiando energia e materiali attraverso processi che tutelano l’ambiente. La categoria “Campagna Amica” promuove e valorizza i prodotti Made in Italy attraverso la realizzazione di nuove forme di vendita e di consumo volte a favorire l’incontro tra impresa e cittadini. “Creatività” è la parola d’ordine di quelle esperienze imprenditoriali orientate alla introduzione di innovazioni produttive e distributive, anche in grado di creare opportunità lavorative, e alle capacità di raccontarle. “Impresa Digitale” mette sotto i riflettori le aziende che coniugano tradizione e innovazione attraverso l’applicazione di nuove tecnologie e l’introduzione dell’innovazione digitale quale leva strategica per garantire maggiore competitività all’agroalimentare, anche attraverso nuove modalità di comunicazione e vendita quali l’e-commerce o il web marketing. “Fare Rete” prende in esame i progetti promossi nell’ambito di partenariati variegati, che coniugano agricoltura e tecnologia così come artigianato tradizionale e mondo digitale, arrivando fino agli ambiti del turismo, del design e di ricerca accademica. “Noi per il sociale” premia le iniziative volte a rispondere a bisogni della persona e della collettività, grazie alla capacità di trasformare idee innovative in servizi e prodotti destinati a soddisfare esigenze generali e al tempo stesso creare valore economico e, soprattutto, etico e sociale. Oltre alle imprese agricole, possono partecipare enti pubblici, cooperative e consorzi capaci di creare sinergia con realtà agricole a fini sociali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA