Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Carditello Festival 2022»: «Passione Live» inaugura i concerti al Real Sito di Carditello

Giovedì 30 Giugno 2022
«Carditello Festival 2022»: «Passione Live» inaugura i concerti al Real Sito di Carditello

Sabato 2 luglio, presso il Real Sito di Carditello, alle 21; di scena «Passione Live», uno concerto al contempo moderno e tradizionale, capace di stupire ed emozionare. Lo spettacolo è un viaggio sensoriale capace di trasportare, metaforicamente, il pubblico nel cuore pulsante di una città senza tempo; dove la musica è espressione e parte integrante di una cultura unica al mondo. Protagonisti della serata, che inaugurerà la stagione degli eventi del prestigioso «Carditello Festival 2022», sono i più interessati cantanti e musicisti della scena musicale napoletana: Raiz, Enzo Gragnaniello, 'O Zulù, Francesco di Bella, FLO, Maldestro, Gnut, Irene Scarpato, Simona Boo, saranno accompagnati sul palco da musicisti eccezionali come Marco Caligiuri, Davide Afzal, Fofò Bruno, Caterina Bianco ed Ernesto Nobili. «Passione Live», con la direzione artistica di Federico Vacalebre, ha come finalità naturale quella di far rivivere la musica napoletana calandola in un contesto contemporaneo e facendone riscoprire i classici, ma non solo, alle vecchie e nuove generazioni, e creare un forte legame con il territorio, promuovere e consolidare al di fuori dei confini campani e nazionali la conoscenza delle «risorse buone» della città di Partenope, veicolando l’immagine di Napoli a livello internazionale attraverso il linguaggio universale della musica.

Queste le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti: «Dopo l'ultimo concerto dell'anno 2021 al Maschio Angioino, a porte chiuse, sono troppo felice di tornare a cantare nello spettacolo «Passione davanti a un pubblico vero!» Un progetto che mi riempie di soddisfazione sia per l'alta missione che si prefigge di tenere viva la tradizione della musica napoletana, sia per l'elevato livello artistico col quale mi confronto ogni volta. Con la nuova generazione di Passione ho avuto modo di collaborare con le voci più belle del nostro territorio e al tempo stesso con dei grandi musicisti. Mi auguro che arrivino altri concerti e di viverli con sempre più passione.» «Prendere parte a «Passione» è stato come tornare al liceo. L’atmosfera è giocosa e spensierata, nonostante la responsabilità professionale che ognuno di noi deve avere. Tante personalità e nessun egocentrismo. Davvero una bella esperienza. Questa volta ci esibiremo in una location incantevole che aumenta di fascino, anche per noi musicisti, se si pensa che fino a qualche anno fa ero un luogo abbandonata mentre ora è rifiorito.» «Quando si dice Passione la prima cosa che mi viene in mente è la canzone napoletana e partecipare a questo evento significa proprio ripercorrere la canzone napoletana nei vari aspetti rappresentati dai vari artisti …non perdendo mai di vista la vera essenza della musica:la poesia. Mi fa piacere essere ospite a questo evento, tra le altre cose in un luogo bellissimo sottratto alla camorra, e incontrare anche le nuove generazioni e poter cantare in un luogo bellissimo sottratto al malaffare.» 

«Passione» è uno spettacolo a cui tengo tantissimo, perché fatto genuinamente tra musicisti che conoscono e amano profondamente le radici della musica napoletana. Alcuni di questi, per me, sono stati modelli da seguire ad altri ho cercato io di dare qualcosa, altri ancora hanno percorso sentieri paralleli che sarebbe stato naturale incrociare prima o poi. Questo «poi» è arrivato adesso, ed è un bel momento per coglierlo ed avere una visione di insieme su quello che succede a Napoli da tanto tempo a questa parte. La sensazione è che la musica -« sta semp’ lla’» - e c’è sempre qualcuno che l’afferra. A volte solo per disegnare mappe e per lasciarle appese al muro di una trattoria, o di una chiesa, o di un vecchio bar del centro storico o della periferia. Voglio bene ad ogni singola nota di questo spettacolo. Veniteci a trovare, vi gioverà.» «Sono molto contento di partecipare allo spettacolo «Passione Live» a Carditello, luogo ritrovato e riportato alla bellezza e cultura. Il concerto è un viaggio favoloso che questa volta potrà mostrarsi ad un pubblico dal vivo, occasione che manca da un anno. Sarà emozionante vivere questa esperienza che per noi musicisti è la più adrenalinica e soddisfacente." [Luca "Zulù Persico]

Ultimo aggiornamento: 1 Luglio, 17:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA