Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Festival della clownterapia a Napoli tra laboratori e spettacoli

Sabato 21 Maggio 2022
Festival della clownterapia a Napoli tra laboratori e spettacoli

Festival della clownterapia a Napoli dove decine di “professionisti del sorriso” si sono dati appuntamento intrattenere bambini ma anche per organizzare momenti di formazione e scambio di esperienze. In piazza Dante hanno trovato spazio, tra gli stand dell'associazione Teniamocipermano onlus, anche un piccolo tendone da circo utilizzato come punto d'incontro, ed un palco sul quale si sono alternati nella particolare gara clown provenienti da tutto il mondo. Ospite d'onore, e presidente della giuria, Michael Christensen inventore della clownterapia.

«Il festival è per noi è un'occasione d'incontro - dice Lorenzo Pelloni tra i responsabile dell'associazione che conta più di 500 iscritti - ma anche un modo per confrontarci professionalmente e fare anche il punto sulle istanze che stiamo portando avanti per il riconoscimento della professione che necessita di una normativa da parte del Parlamento».

Video

In Italia sono migliaia i clownterapisti che volontariamente si recano strutture ospedaliere, case famiglia e centri per anziani per lenire con qualche sorriso situazioni di sofferenza o abbandono. Il villaggio dei “nasi rossi” allestito già da qualche giorno attira decine di bimbi che vengono subito coinvolti in giochi dagli animatori. «L'essere clown è una filosofia di vita - spiega Pelloni - e questo a prescindere se lo si faccia per strada, al circo, in teatro o in una corsia di ospedale pediatrico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA