Il film di Cristian, malato di Sla: «Realizziamo insieme il suo sogno»

Lunedì 27 Gennaio 2020 di Attilio Iannuzzo
Cristian è malato di Sla, malattia che gli fu diagnosticata all’età di 7 anni. Oggi ne ha 22. Appassionato di cinema ha voluto conoscere l’attore Salvatore Misticone, in arte Scapece, che lo ha incontrato ed ha realizzato, insieme a lui e a tanti altri attori, il suo sogno: la sceneggiatura di un film.

LEGGI ANCHE Sla bloccata nei topi: iniettato nel midollo un virus che spegne il gene malato

Insomma, vedere la realizzazione di un suo lavoro artistico, essendo egli un grande appassionato di cinema . Salvatore Misticone ha contattato uno sceneggiatore amico, Nando De Maio che ho accettato con grande amore e passione questo occupandosi della sua intera realizzazione oltre che della regia e del montaggio. A loro, si è unito un grande sportivo dal grande cuore partenopeo, Patrizio Oliva che ha messo a disposizione la sua palestra ed alcuni atleti. Per Patrizio Oliva «Questa esperienza ha rappresentato un’occasione per chi vuole adoperarsi nel sociale» in quanto «realizzare il sogno di un ragazzo in quelle difficoltà motorie può solo riempire il cuore di gioia», ed ha aggiunto: «Quando mi è stata proposta questa opportunità non ho chiesto neanche chi fossero gli attori, ho sentito di doverlo fare senza pensarci».

«Abbiamo realizzato questo lavoro - ha dichiarato Misticone -  che sarà il frutto di in atto d'amore, oltre al fatto di aver ritrovato un grande sceneggiatore in Cristian la storia è davvero commovente». Una realizzazione a cui tutti hanno partecipato gratuitamente.  «Ogni attore – dice il regista Nando De Maio - ha messo qualcosa di suo con passione e tenacia, un’esperienza che ci ha arricchito». Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA