Torneo di calcio a cinque, in campo 200 giovani della Diocesi di Pozzuoli

Domenica 24 Aprile 2022 di Patrizia Capuano
Torneo di calcio a cinque

Premi e riconoscimenti a conclusione del Torneo di calcio a cinque organizzato dal Centro Zona del Csi Pozzuoli, riservato a giovani atleti di oratori e parrocchie della Diocesi: sul podio l’associazione San Castrese, a seguire le squadre Divino Maestro di Quarto, Sant’Artema di Monterusciello e Medaglia Miracolosa di Soccavo. La manifestazione si è snodata in tre giorni, all’insegna dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’inclusione. Tra i duecento partecipanti, confrontati sui campi degli oratori San Castrese e Divino Maestro di Quarto, presenti anche giovanissimi dell’Afghanistan e dell’Ucraina.

«Sono ragazzi di famiglie che hanno dovuto lasciare la propria terra d’origine ed hanno trovato accoglienza nelle parrocchie di Quarto e Monterusciello - spiega il Centro sportivo italiano di Pozzuoli - La loro partecipazione al momento ludico e la disponibilità ad accoglierli da parte di coetanei, allenatori ed accompagnatori sono gli aspetti più significativi dell’iniziativa».

Il Torneo si è articolato in sfide suddivise nelle categorie Under 10 (2012-2013), Under 12 (2011-2012), Under 14 (2008-2010) ed Under 15 (2007-2008).

«La ripresa dell’attività sportiva, con l’accoglienza dei ragazzi provenienti da paesi martoriati, segna il successo della nostra manifestazione. Coniugare i valori dell’inclusione, sempre, è il nostro obiettivo», ha commentato il presidente Csi Pozzuoli, Girolamo Catalano. A supportare lo staff del Centro sportivo Italiano, i volontari del Servizio Civile del Consorzio Proodos. Oggi intanto appuntamento con la Giornata dello sport diocesana, organizzata dalla Pastorale Giovanile della Diocesi di Pozzuoli, in collaborazione con il Csi.

Ultimo aggiornamento: 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA