Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Grandi dimissioni anche in Italia: quando il lavoro non rende felici

Martedì 28 Giugno 2022

“Si vive una volta sola” e troppo poco a lungo per fare un lavoro che non ti rende felice. Si potrebbe riassumere così il concetto che sta alla base della Yolo Economy, un movimento nato negli Stati Uniti ma che si sta affermando anche in Italia soprattutto tra i Millennials.

Negli Usa è in atto un vero e proprio rivolgimento nel mondo del lavoro, con milioni di dipendenti che si licenziano, con o senza un nuovo impiego tra le mani. Anche nel nostro il 45% degli occupati dichiara di aver cambiato lavoro nell’ultimo anno o di avere intenzione di farlo da qui a 18 mesi. Ne parliamo con Andrea Bassi, giornalista del Messaggero, Fabiana Andreani, esperta di orientamento e carriera, Anna di Finizio, life design coach, e Danny Schipani, tiktoker.

Valentina Panetta

 

Reddito di cittadinanza e lavoro nero, i balneari: «Rifiutati 70 euro al giorno. I giovani? Nessuna voglia di lavorare»

Lavoro e giovani, la fuga dal posto fisso verso le professioni del futuro

Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 00:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA