Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bochicchio e l'incidente sulla Salaria:
«Dna compatibile con quello del broker»

Venerdì 29 Luglio 2022 di Valeria Di Corrado
Bochicchio, svelato il dna: «Compatibile con quello del broker», la famiglia potrà celebrare il suo funerale

Svelato finalmente il mistero del dna. L'uomo che il 19 giugno è morto schiantandosi con la sua moto contro il muro dell'aeroporto dell'Urbe, a Roma, era Massimo Bochicchio. Il dna prelevato dal fratello Tommaso è altamente e statisticamente compatibile con quello del broker. Ora la famiglia, non appena avrà il certificato di morte, potrà celebrare il suo funerale. Il corpo carbonizzato di Bochicchio si trova infatti ancora nell'obitorio della Sapienza. Ancora da chiarire, invece, la causa per la quale il consulente finanziario abbia perso il controllo della sua Bmw sulla via Salaria, andando a finire fuori strada e prendendo fuoco. 

Massimo Bochicchio, anche il conduttore tv Mario Mattioli nella sua rete: «Spariti 350mila euro»

Massimo Bochicchio, il venditore di illusioni: la storia da film del broker che ha stregato (e truffato) decine di vip

La consulenza medico legale, infatti, non si è ancora conclusa. A settembre il tribunale di Roma dovrà dichiarare estinto il processo per esercizio illecito della professione di investitore a carico di Bochicchio: i suoi creditori vip resteranno quindi senza una lira. Circa 36 le parti civili che si erano costituite, chiedendo al broker di essere risarcite per un totale di 70 milioni di euro.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 06:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA