Reggio Emilia, trovata in giardino polpetta imbottita di spille da balia: denunciata la vicina

Giovedì 16 Settembre 2021
Reggio Emilia, trovata in giardino polpetta imbottita di spille da balia: denunciata vicina

Avrebbe certamente causato la morte del suo cane, qualore ingerita, la polpetta imbottita di spille da balia che una signora di Reggio Emilia ha trovato nel suo giardino. Allarmata per l'accaduto ha subito chiamato i carabinieri della stazione di Montecchio Emilia che hanno avviato le indagini risalendo, grazie e soprattutto ai filmati di una telecamera, alla responsabile identificata nella vicina della vittima. Per questi motivi con le accuse di maltrattamenti di animali e getto pericoloso di cose i carabinieri della stazione di Montecchio Emilia hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia la responsabile del grave episodio identificata in una 80enne reggiana vicina di casa della vittima.

Romania, calciatori in campo per un anno con in braccio i cuccioli randagi per favorire le adozioni

Secondo i carabinieri di Montecchio Emilia l'anziana potrebbe aver agito per una certa avversione che nutre probabilmente verso i cani essendo la stessa già stata denunciata nel 2016 per un analoga condotta commessa nei confronti di altro vicino. È stata la proprietaria del cane a rivolgersi, ai primi giorni del mese di luglio ai carabinieri di Montecchio Emilia denunciando che la figlia rientrata a casa notava nel cortile a ridosso della siepe e del cancelletto adiacente l'area pedonale una polpetta di carne che recuperata dalla ragazza risultava imbottita con varie spille da balia conficcate. Un rinvenimento fortunoso giacché avvenuto prima che il suo cane potesse trovare e mangiare la polpetta con conseguenze ben deducibili per l'animale. Nella circostanza la denunciante consegnava ai carabinieri un file contenente un video che ritraeva la presunta responsabile del getto della polpetta. Dall'analisi del filmato i carabinieri di Montecchio Emilia catalizzavano le attenzioni nei confronti di un'ottantenne vicina di casa della vittima a carico della quale, con precedenti di polizia specifici, venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità a seguito dei quali l'80enne veniva denunciata alla Procura reggiana. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA