Precipitò da scogliera a Capo Noli cinque mesi fa: ora la 22enne parla e ricorda. Indagato tunisino

0
  • 2
Parla e ha quasi completamente recuperato la memoria Alena Sudokova, la studentessa tedesca di origine russa di 22 anni che la notte del 31 luglio scorso ha rischiato di morire dopo essere precipitata per un dirupo a Capo Nero di Sanremo e per il cui episodio è stato indagato con l'accusa di tentato omicidio Zied Yakoubim, un cittadino tunisino di 32 anni. Quest'ultimo è sospettato di aver spinto la ragazza nel burrone durante una tentata violenza sessuale. La giovane è stata ascoltata in questi giorni su rogatoria internazionale da una delegazione della Procura di Imperia guidata dal pm Barbara Bresci. L'interrogatorio, che è stato lungo e complesso, si è svolto in una località segreta della Germania. Altrettanto segreto è il verbale della deposizione. 
Venerdì 18 Gennaio 2019, 21:19 - Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP