Irene Emili, uccisa da un malore a 20 anni ad Ancona. Aveva lasciato scritto: «Voglio donare gli organi»

Domenica 26 Settembre 2021 di Carla Passacantando
Irene Emili, la studentessa di vent'anni morta per un malore

Morire a vent’anni per un malore più forte della forza dell’età. Irene Emili, ventenne di Pollenza, è spirata nelle tarda mattinata di ieri all’ospedale regionale di Torrette di Ancona dopo un malore accusato martedì in casa. La ragazza, studentessa all’Università di Macerata, frequentava il corso di Mediazione linguistica, è morta per una emorragia cerebrale. 

 

Martedì mattina Irene, che aveva compiuto 20 anni solo un mese fa, si era sentita male: aveva mal di testa così aveva telefonato alla mamma Annalisa, che era a fare spese al supermercato distante solo 200 metri da casa. Il pomeriggio sarebbe dovuta andare a lesione all’Università, ma quel malore era troppo forte. La madre era alla cassa del supermercato. «Dopo la telefonata sono andata subito a casa – racconta la donna – e ho trovato mia figlia sul divano dolorante e poco dopo ha perso i sensi. Ho così chiamato subito gli operatori del 118». 

 



Il medico, una volta sul posto, vista la gravità delle condizioni della giovane ha deciso per il trasporto in eliambulanza a Torrette. La situazione di è andata sempre più peggiorando e ieri mattina la ragazza è deceduta. La tragedia ha sconvolto tutta la comunità di Pollenza che ha subito appreso la notizia della scomparsa della giovane pollentina. «Era una ragazza socievole, gioiosa e solare – dice mamma Annalisa - le piaceva divertirsi, aveva tanta voglia di vivere. Ha fatto poi un gesto bellissimo che noi non sapevamo. L’anno scorso quando è andata a rinnovare la carta d’identità ha firmato per dare il consenso per la donazione degli organi. Così ci sarà l’espianto degli organi». Irene Emili, oltre alla mamma Annalisa, lascia il papà Giorgio e due fratelli più piccoli, Sebastiano di 14 anni che frequenta l’Istituto Alberghiero di Cingoli e Giordano di 18 studente dell’Istituto tecnico tecnologico di San Severino Marche. I funerali si svolgeranno domani alle 16 nella chiesa dell’Immacolata di Pollenza. 

Decathlon, muore donna in un negozio a Padova: corpo scoperto a fine turno in camerino


Il sindaco di Pollenza, Mauro Romoli, che appena appresa la tragica notizia ha chiamato ai genitori di Irene, ha deciso di proclamare il lutto cittadino per la giornata dei funerali; in forza di tale decisione il mercato settimanale non si terrà. «Non conoscevo bene la famiglia - afferma il primo cittadino - ma vogliamo esprimerle la vicinanza di tutta la comunità in questo momento drammatico». Mauro Romoli ha invitato, inoltre, i titolari dei negozi di abbassare le saracinesche durante il funerale. Molti i messaggi lasciati sulla pagina di Facebook in ricordo della ragazza. Tra questi quello dell’intero staff dell’associazione Montemilone Pollenza che si è stretta attorno alla famiglia in questo difficile momento di dolore difficile da colmare. 

Forte mal di testa, poi la perdita di sensi: la strana morte di Gaia, 25 anni
 

Ultimo aggiornamento: 14:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA