Allerta meteo: forti temporali attesi su Roma, ciclone su Piemonte e Campania

Giovedì 24 Ottobre 2019
Allerta meteo: forti temporali attesi su Roma, ciclone su Piemonte e Campania

Giornata di abbondanti precipitazioni in tutta Italia. Un ciclone proveniente dalle Isole Baleari si sta muovendo rapidamente verso la Sardegna, per poi puntare in maniera altrettanto rapida verso la Tunisia. Numerose le regioni coinvolte dal maltempo: dal Piemonte alla Campania, l'Italia sarà bagnata da nord a sud da forti temporali. 
 


LAZIO 
«Il Centro Funzionale Regionale ha adottato oggi un avviso di criticità con indicazione che dal pomeriggio di oggi, giovedì 24 ottobre, e per le successive 12 ore si prevede nelle seguen
ti zone di allerta del Lazio criticità idrogeologica per temporali codice arancione su bacini costieri Nord, Roma e bacini costieri sud; codice giallo su medio Tevere, Appennino di Rieti, Aniene e bacino del Liri». Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio. «È altresì in corso di validità l'avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso ieri. La sala operativa permanente della Regione Lazio ha pertanto diramato l'allertamento del sistema di protezione civile regionale e invitato tutte le strutture ad adottare gli adempimenti di competenza. Si ricorda infine che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione Civile alle quali la sala operativa regionale offrirà costante supporto», conclude la nota.

PIEMONTE 
Resta allerta arancione nell'alessandrino per le piogge diffuse che dalla tarda serata di ieri stanno interessando tutto il Piemonte e che dovrebbero attenuarsi nella notte per esaurirsi nella mattinata di domani. Tutti i livelli idrometrici sono al momento non preoccupanti, fiume Po compreso,  ma da tenere sotto stretta sorveglianza, in particolare l'Orba e la Bormida. Il Lago Maggiore è in crescita, ma abbondantemente sotto la soglia di pericolo.

 

Centri operativi misti sono in funzione nelle aree più colpite negli ultimi giorni, dalla Val Lemme - al confine con la Liguria - fino al Tortonese. La protezione civile segnala 16 persone evacuate ad Arquata Scrivia in frazione Rigoroso; 43 persone a Gavi; 4 a Mornese, 4 a Parodi Ligure, 52 a Castelletto d'Orba, 2 persone a Carrosio e altrettante a Novi Ligure. In diverse località dell'Alessandrino le scuole restano chiuse. Lezioni sospese fino a lunedì a Castelletto d'Orba e Gavi; a Novi Ligure oggi e venerdì 25 ottobre; solo oggi a Serravalle Scrivia, Arquata Scrivia, Silvano d'Orba, Molare e Ovada.

LIGURIA 
Pioggia diffusa su tutta la Liguria dove dalla mezzanotte è scattato l'allerta arancione ma nessun temporale intenso nella notte e temperature in leggero calo. Al momento dalla Corsica si stanno generando celle temporalesche che risalgono il Mar Ligure ma «che si stanno scaricando in mare - ha detto Federico Grasso, di Arpal - ma vanno seguite con molta attenzione. Potrebbero sciogliersi o disgregarsi prima di arrivare sulla costa oppure potrebbero rinvigorirsi e dare luogo a precipitazioni molto intense e con folate di vento molto forti». 

l consigliere delegato alla Protezione civile del Comune di Genova Sergio Gambino ha sottolineato che «si prevedono ancora piogge diffuse ancora per un paio di ore, ma fortunatamente non ci sono temporali». Le scuole a Genova restano aperte, chiuse nelle Valli Scrivia e Stura, alle 5 Terre e in numerosi comuni dell'entroterra. La viabilità nella città metropolitana. Sotto sorveglianza le frane cadute nei giorni scorsi, come quelle di Campo Ligure e di Rossiglione, comuni particolarmente colpito dal maltempo nei giorni scorsi, che ha portato numerosi sfollati. L'allerta arancione permane fino alle 15 dal Ponente fino a Camogli e fino alle 18 sul Levante Ligure.

CAMPANIA 
La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo di colore Giallo sulle zone 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana) e 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini). A partire dalle 22 di stasera e fino alle 10 di domani mattina si prevedono «Precipitazioni a possibile carattere di rovescio o temporale, puntualmente anche intense, soprattutto sui comuni della fascia costiera e sulle isole». Sono possibili anche raffiche di vento nel corso dei temporali. I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con conseguenti possibili danni alle coperture e alle strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento, fulminazioni, possibili grandinate e a caduta di rami o alberi.

LEGGI ANCHE Napoli, è allerta meteo di colore giallo: grandinate e allagamenti in Campania

Tra i principali scenari di effetto al suolo delle precipitazioni e quindi connessi al rischio idrogeologico per temporali, si segnalano «Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate». La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine al rischio idrogeologico connesso ai temporali che in ordine alla corretta tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.

Ultimo aggiornamento: 19:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA