Investito dallo zio nel giardino di casa: grave bambino di 7 anni

Sabato 12 Settembre 2020 di Alessandra Di Filippo
Investito dallo zio nel giardino di casa: grave bambino di 7 anni

 Travolto accidentalmente dallo zio intento a fare manovra nel giardino di casa. Ricoverato in gravi condizioni un bambino di 7 anni. L’incidente, su cui sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri, si è verificato nella mattinata di ieri a Manoppello. Stando ad una prima ricostruzione, lo zio nel parcheggiare l’auto non si sarebbe accorto che c’era il piccolo, urtandolo. Le grida del bimbo hanno subito attirato l’attenzione dell’uomo e delle altre persone che era in quel momento in casa. Immediatamente sono scattati i soccorsi ed è stato trasportato da un’ambulanza del 118 di Scafa al Santo Spirito, dove è arrivato in condizioni ritenute serie. Dopo i vari accertamenti a cui è stato sottoposto, i medici hanno deciso di ricoverarlo in Chirurgia Pediatrica, a Pescara, dove ora si trova in prognosi riservata. Non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma ha riportato comunque dei traumi e delle lesioni importanti. Sul posto, per i rilievi e tutte le indagini del caso, i carabinieri della stazione di Manoppello e della compagnia di Popoli, diretti dal capitano Giovanni Savini. Ascoltato lo zio e le altre persone presenti, tutti visibilmente sotto shock.

Stando a quanto riferito, al momento dell’impatto, il bimbo era seduto vicino a una siepe e molto probabilmente stava giocando. Lo zio entrando nel vialetto e facendo manovra per parcheggiare quindi non lo ha visto, investendolo. Una mattinata tranquilla e spensierata, insomma, che all’improvviso per un’intera famiglia si è trasformata in un vero e proprio incubo. Vissuti momenti di panico e soprattutto grande preoccupazione per le condizioni del piccolo, tenuto sotto stretta osservazione per tutta la giornata La notizia dell’incidente si è in poco tempo diffusa in paese dove i genitori, ma anche lo zio del bambino, sono molto conosciuti per l’attività che svolgono anche nel volontariato e benvoluti. Nonostante non ci siano praticamente dubbi sull’accidentalità del fatto, proseguono gli accertamenti da parte dei carabinieri. 

Ultimo aggiornamento: 12:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA