Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Medico arriva dalle Canarie per i turni al pronto soccorso: pagato 6.600 euro per tre giorni

Giovedì 4 Agosto 2022 di Maurizio Dianese
Medico arriva dalle Canarie per i turni al pronto soccorso: in tre giorni prende 6.600 euro

VENEZIA - La cooperative che forniscono medici agli ospedali ormai sono diventate leggenda. C'è un professionista che abita stabilmente alle Canarie e che prende l'aereo per venire a fare i turni nell'Ulss 3. E' riuscito a collezionare 66 ore di fila al Pronto soccorso, per un totale di 6 mila e 600 euro lordi. Guadagnati in meno di tre giorni.

Da Napoli: 6 mesi lavora, 6 mesi fa surf

E poi c'è il caso di un medico di Napoli che saltabecca da una Rianimazione all'altra in tutto il Veneto a colpi sempre di 100 euro lordi all'ora. Fa una notte a Dolo e una a Bassano, poi torna a San Donà. Così in una settimana porta a casa quel che un medico ospedaliero guadagna in un mese. Lavora sei mesi all'anno e sei mesi fa surf. Ultimamente non l'hanno più visto perché ha scoperto che in Alto Adige pagano 120 euro all'ora e quindi ha dirottato il suo aereo su Bolzano.

Responsabilità nella morte di un paziente, la Asl di Viterbo condannata a risarcire i parenti

Assunzioni da rilanciare

Storie così ce ne sono tante. E intanto gli ospedali si svuotano di medici assunti. E se il presente racconta della grande fuga, il futuro parla di possibili nuovi vuoti negli organici. «Occhio che dietro l'angolo c'è un'altra tornata di grossi pensionamenti - avverte Giovanni Leoni, presidente dell'Ordine dei medici veneziano -. Dopo la generazione dei baby boomers, quelli nati nei primi anni 50, toccherà a quelli della mia generazione e sono tantissimi. Vuol dire che ci saranno nuovi buchi da coprire e andrà sempre peggio se la Regione non si decide a mettere mano al portafogli. Come fa? E' sempre stata una Regione fantasiosa e non credo abbia difficoltà a trovare il modo di pagare di più i medici del Pronto soccorso, ad esempio, che sono sul fronte. E poi bisogna evitare sparate assurde per cui i medici che vaccinano prendono 80 euro lordi all'ora contro un medico di Pronto soccorso che in straordinario ne prende 40 e sulla carta dovrebbe fare 38 ore mentre ne fa di solito 48 alla settimana. E sono ore che valgono triplo dal punto di vista dello stress. Bisogna adeguare gli stipendi al mercato e oggi il mercato dice che un medico di Pronto soccorso vale tra gli 80 e i 100 euro lordi all'ora. Questo è quello che prendono i medici delle cooperative. Vuol dire di fatto raddoppiare gli stipendi dei medici dipendenti delle Ulss». I soldi in più potranno convincere i giovani neolaureati a lavorare in ospedale?

Medici di famiglia sotto i 200: «Mai così pochi in provincia». E mancano anche le guardie mediche

Ultimo aggiornamento: 21:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA