Afghanistan, attentato a comizio candidata donna Nazifa Yousufi Bek: 12 morti

Almeno 12 persone sono morte e altre decine sono rimaste ferite a causa dell’esplosione di un ordigno durante un raduno elettorale a sostegno di una candidata. L’attentato, riferiscono fonti locali, è avvenuto a Rustaq, distretto della provincia di Takhar, nel nord dell’Afghanistan. «Io sto bene, ma sfortunatamente un gruppo di concittadini sono stati martirizzati e altri feriti nell’esplosione», ha scritto sulla sua pagina facebook Nazifa Yousofi Bek, candidata alle parlamentari del 20 ottobre prossimo, sottolineando che i nemici del Paese hanno voluto colpire la sua campagna. 

L’esplosivo - ha detto il portavoce della polizia di Takhar, Khalil Asir - è stato posizionato dentro una moto vicino al luogo del raduno e doveva colpire la candidata donna. Secondo il portavoce, si era radunata una folla per ascoltare il comizio, ma la candidata non era presente al momento dell’esplosione. Quello di oggi è il terzo attacco a raduni elettorali da quando, due settimane fa, si è aperta la campagna in vista delle elezioni parlamentari. L’attentato non è stato rivendicato ma i talebani avevano già annunciato che distruggeranno «le elezioni parlamentari».
Sabato 13 Ottobre 2018, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre, 00:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP