Ambiente, in Argentina la campagna Ue per la pulizia delle spiagge

Lunedì 27 Settembre 2021
Ambiente, in Argentina campagna Ue di pulizia sulle spiagge

In due ore sono stati raccolti 3.150 chili di spazzatura, principalmente plastica e microplastiche, lungo la riva destra del Rio de la Plata a Vicente Lpez, in provincia di Buenos Aires. A vantare l'importante risultato è la delegazione dell'Unione europea in Argentina che ha mobilitato oggi ambasciatori e diplomatici comunitari insieme a oltre 300 volontari.

La Nocerina torna al San Francesco: i biglietti per la gara col Francavilla

In un comunicato la delegazione, guidata dall'ambasciatore Amador Sánchez Rico, ha ricordato che «ogni anno milioni di tonnellate di rifiuti finiscono in mare con un effetto diretto e mortale sulla fauna selvatica: dagli uccelli marini alle balene, dai pesci agli invertebrati».

Celebrando la Giornata internazionale della pulizia delle spiagge, caratterizzata dall'Ue con l'hashtag #EUBeachCleanup, l'ambasciatore Sánchez Rico ha sottolineato che «questa alleanza per il pianeta, la nostra casa comune, si rafforza. Si basa su valori condivisi e riflette il cuore del Green Deal europeo e la sua dimensione esterna. I rifiuti marini sono una sfida globale». Si stima, ha concluso, che «entro il 2050 potrebbe esserci più plastica che pesci in mare.

È necessario un cambiamento di abitudini: la chiave per combattere i rifiuti marini è fermarli alla radice, riducendo il consumo di plastica, riutilizzando e riciclando. Mentre apportiamo questo cambiamento, la pulizia di spiagge e coste è essenziale. Dobbiamo agire insieme per risolvere questo problema globale». In questa nuova edizione della pulizia del litorale è stato anche sviluppato il «Sentiero Verde», uno spazio all'interno della Passeggiata costiera dove gli ambasciatori Ue, insieme al sindaco di Vicente Lpez, hanno piantato decine di esemplari autoctoni appartenenti a cinque specie: Gelsomino della costa, Malva Rosa, Malva Blanca, Senna del Campo e Talilla.

Napoli: rogo di rifiuti in via De Roberto, Arpac avvia monitoraggio diossine

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 11:35