Tumore, bimba di 10 anni muore: con il covid niente cura sperimentale al cervello

Lunedì 11 Gennaio 2021 di Alessia Strinati
Tumore, bimba di 10 anni muore: con il covid niente cura sperimentale al cervello

Una bambina di 10 anni è morta di tumore perché non ha potuto viaggiare per curarsi. Eva Williams sarebbe dovuta andare a New York dal Regno Unito per poter provare una cura sperimentale che potesse darle una possibilità di sopravvivenza alla malattia rara e agressiva che l'aveva colpita. La famiglia aveva raccolto oltre 300 mila sterline ma le restrizioni per il coronavirus non le hanno permesso la partenza.

 

La diagnosi

Eva ha dovuto attendere mesi prima di potersi muovere e quando finalmente le è stato possibile il tumore era cresciuto troppo e non rientrava più nei parametri della cura sperimentale a cui avrebbe dovuto prendere parte. Tutto è cominciato quando la bambina nel 2019 ha iniziato ad avere capogiri e vista offuscata, poi è arrivata la diagnosi: un raro tumore cerebrale diffuso di alto grado di glioma pontino intrinseco (DIPG). I genitori hanno fatto il possibile per aiutarla ma la pandemia ha reso le cose ancora più difficili.

 

Nessuna cura possibile

 

Le condizioni di Eva sono velocemente peggiorate, la bambina aveva smesso di mangiare, non riusciva più nemmeno a parlare, fino a quando non è morta la scorsa settimana, come riporta Metro. La famiglia è sconvolta per la terribile perdita. I genitori sapevano da subito che la sua era una malattia che non le avrebbe lasciato scampo ma le cure, anche se sperimentali, avrebbero potuto dare loro una speranza. 

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA