Nuova Zelanda, salgono a 13 i morti per l'eruzione del vulcano: molti feriti gravemente ustionati

Martedì 10 Dicembre 2019
Nuova Zelanda, salgono a 13 i morti per l'eruzione del vulcano: molti feriti gravemente ustionati

Nuova Zelanda, è partita l'inchiesta attorno alle tragiche morti dei turisti attorno all'isola vulcanica "White Island". Il numero delle vittime è salito a 13, tutti turisti che si trovavano sulla montagna quando si è verificata una potente eruzione di cenere e vapore bollente. Le condizioni instabili avevano ostacolato le ricerche ma oggi si parla dei motivi per cui è accaduta questa tragedia. In molte si chiedono perché i turisti siano stati autorizzati a sbarcare sull'isola dopo che gli esperti avevano alzato il livello di allarme del vulcano il mese scorso. Il Primo Ministro Jacinda Ardern ha dichiarato in Parlamento che «queste domande meritano riposte». Al momento dell'esplosione sull'isola c'erano 47 persone, alcune evacuate con gravi ustioni.

VIDEO L'eruzione del vulcano in Nuova Zelanda

Non rilevata presenza di italiani. Non sono risultati connazionali coinvolti nella tragedia del vulcano eruttato sulla White Island neozelandese mentre erano in corso escursioni turistiche sul posto. A renderlo noto sono fonti diplomatiche: appena si è verificata l'eruzione si sono attivati Unità di Crisi e ambasciata a Wellington e si sono tenuti costanti contatti con le autorità di polizia neozelandese per fare tutte le verifiche del caso, rendono noto all'Adnkronos. Finora, si precisa, al termine di verifiche proseguite per l'intera giornata di ieri, non è stata rilevata la presenza di connazionali coinvolti nel disastro.

Una scena da Chernobyl. Un paramedico che è atterrato nella neozelandese White Island per tentare di salvare i turisti dopo l'eruzione vulcanica di lunedì ha descritto la scena come uscita dalla miniserie televisiva 'Chernobyl'. «Una scena devastante, tutto era ricoperto di cenere», ha detto Russell Clark alla televisione neozelandese.

Ultimo aggiornamento: 15:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA