CORONAVIRUS

Covid, Conte: «Seconda ondata va affrontata senza lockdown ma con strategia mirata»

Venerdì 16 Ottobre 2020
Covid, Conte: «Seconda ondata va affrontata senza lockdown ma con strategia mirata»

Covid, Giuseppe Conte, al festival di Limes a Genova, parla della seconda ondata, «che va affrontata senza lockdown, ma con strategia mirata». Queste le parole del premier: «Non dico che è meno pericolosa la seconda ondata, dobbiamo affrontarla con una strategia diversa, nuova, che non prevede più il lockdown, più mirata, rispettando le regole del distanziamento e auto proteggendosi».

 

Covid Italia, bollettino di oggi 16 ottobre: 10.010 nuovi contagi e 55 morti. Oltre 150mila tamponi

Covid, incidenza positivi-tamponi sale a 6.6%: aumentano ricoveri e terapie intensive

 

 

Vaccini

 

Grazie al «grande lavoro di Speranza con i ministri di Francia, Germania e Olanda e alla Commissione europea, l'Europa è in condizione di potersi garantire varie centinaia milioni di vaccini». Lo ha detto Giuseppe Conte al festival di Limes. Il premier ha parlato di «2-300 milioni di vaccini con l'opzione di raddoppiarli, saremo in grado di inondare i nostri sistemi di vaccini anche per metterli a disposizione dei Paesi più fragili».

 

Conte: «Recovery Fund, in Ue progetto deve partire a gennaio»

 

Sul Recovery fund «secondo me c'è la consapevolezza che dobbiamo chiudere questo negoziato» in Ue. «Bisogna chiudere questo negoziato, questo progetto deve partire subito, a gennaio, tanto più di fronte a una seconda ondata che sta coinvolgendo tanti altri Paesi», dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervistato al Festival di Limes, a Genova.

 

Nato, alleanza ancora salda e strategica

 

Sulla Nato «ho una visione differente con Macron, la morte celebrale della Nato non la condivido. L'alleanza può attraversare una fase di indebolimento, però rimane comunque una salda alleanza che dispiega ancora oggi una efficacia in tante dimensioni», dice Conte.

 

Russia, Conte: «Errore emarginarla»

 

«Sarebbe un errore emarginare la Russia e spingerla nelle braccia della Cina. Dialogare con la Russia significa risolvere molte crisi nel mondo», dice il premier Conte.

 

 

Covid Italia, bollettino di oggi 16 ottobre: 10.010 nuovi contagi e 55 morti. Oltre 150mila tamponi

Covid Italia, il bollettino di oggi 16 ottobre 2020. Sono 10.010 i nuovi contagi da coronavirus in Italia. I morti sono 55 nelle ultime 24 ore. Superano quota 150mila (150.377) i tamponi. La Regione con il maggior numero di casi è la Lombardia con 2.419, seguita dalla Campania con 1.261 e dal Piemonte con 821.


 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 00:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA