Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Abusi sui chierichetti, maxi inchiesta dell'Fbi: caccia ai documenti top secret della diocesi

Mercoledì 29 Giugno 2022
Abusi sui chierichetti, maxi inchiesta dell'Fbi: caccia ai documenti top secret della diocesi

Città del Vaticano – Negli Stati Uniti sta facendo clamore l'indagine a tappeto che l'FBI ha aperto a New Orleans per fare luce sugli abusi sessuali commessi dai preti della diocesi. I fatti risalgono a decenni addietro e quella della polizia federale rappresenta una rara incursione promossa per verificare se i sacerdoti hanno portato i bambini oltre i confini dello stato per molestarli. Almeno una dozzina di presunte vittime sono già state sentite, secondo quanto ha rilevato l'Associated Press. Se effettivamente i predatori hanno portato le loro vittime in altri stati scatterebbe il Mann Act, una legge anti-tratta vecchia di oltre un secolo che non prevede la prescrizione del reato.

Gli abusi in aperta campagna

Alcuni dei casi che sono in esame hanno confermato che gli abusi sarebbero avvenuti in aperta campagna, durante dei viaggi in Mississippi oppure per andare nei parchi di divertimento in Texas e Florida. Un ex chierichetto, per esempio, ha affermato che il suo aggressore portava in auto in Colorado e in Florida e ha abusato di lui a partire dagli anni '70, quando era in quinta elementare. L'arcidiocesi che non ha voluto commentare in alcun modo questo nuovo troncone di indagini. Le conseguenze potrebbero essere pesantissime dal punto di vista economico per le cause di risarcimento delle vittime. 

I documenti top secret

Gli investigatori federali stanno valutando se chiedere l'accesso agli archivi diocesani, coperti ancora dal segreto. Questi documenti potrebbero effettivamente documentare anni di denunce, dichiarazioni dei preti accusati e mostrare nel dettaglio come i vescovi di New Orleans nel corso del tempo hanno gestito il trasferimento dei sacerdoti predatori. Tra i preti che sono sotto esame c'è Lawrence Hecker, un novantenne rimosso dal ministero nel 2002 in seguito alle accuse di aver abusato di "innumerevoli bambini". 

Ultimo aggiornamento: 20:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA